Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 22.42 del 21 Gennaio 2018

Genoa all'esame Roma senza paura

Genoa all´esame Roma senza paura

- Arriva la Roma? Nessuna paura

Mi pare di poter dire: "Siamo forti"!
Non so se riusciremo a restare terzi: certo gli arbitri, anche quando va bene e malgrado loro vinciamo, mi danno l'impressione, quando c'è da sanzionare qualcosa di importante a favore del Grifo, di girarsi dall'altra parte. A questo proposito c'è da registrare quello che fanno impuniti Mexes e Menez su Sturaro, mani in faccia e pugni sul petto, o su Bertolacci, palla scagliata addosso con forza e volontarietà a gioco fermo. Mi sembra che con altri vedano tutto quello che c'è da vedere e anche qualcosa di più. A parte gli arbitri e le loro nefandezze ritengo che la rosa non sia, al momento, ancora da terzo posto. Obiettivamente il Genoa, pur essendo forte e meritando tutti i punti in classifica e anche 5 o 6 di più, non mi sembra così attrezzato da poter mantenere la terza posizione. In sette giorni abbiamo sfatato un tabù: segniamo, finalmente, su palla inattiva (a Cesena in maniera elaborata e col Milan direttamente). C'è da essere contenti? Insomma: potrei dire si per i sei punti raccolti nelle due gare, se poi, però, pensiamo alle 12 gare in cui non abbiamo mai sfruttato una palla inattiva e che abbiamo dovuto aspettare la tredicesima giornata per andare in gol con Antonelli su servizio di Matri e la quattordicesima con il gol dello stesso giocatore direttamente su deviazione da calcio d'angolo, non c'è certo da festeggiare anche tenuto conto che il gol è venuto al decimo calcio d'angolo consecutivo nella stessa gara e pur nella positività credo questo sia un aspetto da migliorare assolutamente. La sorpresa è Izzo, non certo per me che ho seguito il ragazzo nell'Avellino l'anno scorso, e i miei scritti sono testimonianza della grande stima che già nutrivo per questo giovane calciatore. Izzo non è altissimo, credo arrivi a stento ai 180 cm, ma salta benissimo di testa ed è rapidissimo oltre che molto veloce, a me ricorda il miglior Cordoba. Altra caratteristica di questo Genoa è che ogni interprete che entra in squadra rende al meglio, nessuno si accorge dell'assenza di titolari che sembravano inamovibili e questo è un grande merito oltre che dello staff tecnico pure dei calciatori che si fanno sempre trovare pronti alla bisogna.

Insomma è un gran bel Genoa e noi tifosi ce lo godiamo: le cose un domani potrebbero non seguire questo fantastico trend, non è detto e io non metto le mani avanti, certamente non gradirei una volta ancora e di più, mugugni e offese di gente che come ha detto Gasperini il calcio nemmeno sa cosa sia , che ama sedersi dietro le panchine e offendere giocatori, mister e club, pure imboccati da qualche pseudo eminenza grigia o che tale crede di essere. Da quel Genoa Empoli non è passato molto tempo eppure sembra di essere in un altro campionato: la squadra gioca bene, vince con merito e ottiene risultati che si potevano intravedere anche in quel periodo, oggi siamo tutti col Gaspe e coi ragazzi, ricordiamocelo se anche dovesse venire qualche momento difficile.

Domenica verrà la Roma, la squadra potenzialmente più forte d'Italia: io non ho paura, anzi non vedo l'ora.

Alla prossima

Sabato 13 dicembre 2014 alle 20:00:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News