Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 18.44 del 22 Gennaio 2018

Genoa, inizio tra alti e bassi ma guai a essere pessimisti

Genoa, inizio tra alti e bassi ma guai a essere pessimisti

- Beh rieccoci. Abbiamo giocato 10 gare Cagliari, Milan, Napoli, Empoli e Pescara in casa Crotone, Sassuolo, Bologna, Sampdoria e Atalanta fuori. 10 gare 15 punti proiezione fine campionato 57 punti. Ci sarebbe da essere contenti. In parte, penso, lo si debba essere. Si è visto a tratti del bel gioco e in gran parte delle gare una difesa attenta imperniata su due calciatori di livello altissimo, Perin e Izzo.

Nel tenere conto dei 15 punti non si può non considerare che il Genoa ha già giocato con tre delle quattro squadre chiaramente destinate alla B. Delle altre solo Milan e Napoli sono compagini che appartengono alle squadre attrezzate a fare un campionato di alta classifica. Bene le vittorie con Cagliari e Bologna male le due sconfitte con Sassuolo e Atalanta. Due gare molto diverse accumunate però da errori evidenti della panchina e dai calciatori in campo. Il Genoa a mio parere può contare su 16/17 giocatori e la mission recupero di alcuni mi pare abbia sortito effetto solo su un ottimo Lazovic. L'allenatore che si sta, tutto sommato ben disimpegnando sul campo deve, a mio parere, affinare meglio le sue performance dietro i microfoni.

Inutile affermare che il derby è stata la miglior gara fatta dal Genoa, non ci ha creduto nessuno lo abbia pensato, tanta e grossa era l'affermazione, non è una cosa vera e non serviva a nulla dire una cosa simile. Le gare sbagliate sono 3 e 3 sono le sconfitte patite. Per il resto molto bene con Napoli e Milan e per grandi tratti anche nelle altre gare. Con Empoli e Pescara gli arbitri ci hanno tolto due vittorie sacrosante ma anche avessimo 4 punti in più, cosa legittima e meritata, sottolineerei ugualmente le negatività, che secondo me, sono evidenti. Munoz e Pavoletti sono titolari inamovibili, ma manifestano troppi infortuni. A questo proposito le assenze del centravanti hanno portato a mostrarci il figlio del Cholo, beh il ragazzo ha mostrato saperci fare ma di non potersi tenere sulle proprie spalle il peso dell'attacco.

Sabato 5 novembre 2016 alle 12:00:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News