Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 18.25 del 23 Gennaio 2018

La famiglia non è un bene-rifiugio

La famiglia non è un bene-rifiugio

- E’ un’idea risaputa che l’umana felicità tenda ad identificarsi nella costumata denominazione di “famiglia”, quale nucleo formato da genitori e figli, a costituire l’Istituzione di riferimento della società (cit. garzantilinguistica.it).

Resta tuttavia non-sense ritenere che, da tale atavica soluzione, possa adeguatamente tradursi il destino ideale di ciascuno. Occorre infatti rifuggire da qualsivoglia forma di tradizione, da certa liturgia educativa, da certe accanite ed ingenue psicologie.

Ciò non vuol dire, ovviamente, che detta “Istituzione sociale” sia rinnegabile “in toto”, bensì “pars pro toto”.

Di essa, va detestata la parte incarcerante che segrega le singole attitudini, la cui sorte, anche per ingenuità della vittima, viene non di rado affidata, demandata al carnefice.
La cacciata dell’esigenza individuale dal proprio privato familiare (dove per “privato” va intesa la sua accezione deteriore) è una logica socialmente ammessa e tacitamente giustificata. Se “la sublimazione pulsionale è un segno distintivo dell’incivilimento” (cit. Freud), tale sublimazione familiare potrebbe, di fatto, risultare “incivile”.

Gli effetti si alimentano di insincerità, di privata manchevolezza, di segreti inconfessabili. In buona sostanza, di una pseudo-alchimia che, esattamente come nel film The Lobster (2015), cui si rimanda, sovrintende “affinità” solo apparenti, che non tarderanno a manifestarne adeguato esito.

La componente ironica, comoda strategia per rappresentare l’irrappresentabile, non trascura tuttavia il dato emergente, l’essenza malinconica, costrittiva ed innaturale della condizione.

La segregazione tipica del mondo familiare è il limite eccellente di tale “istituzione”, rifugio atomico in cui nutrire un sogno irrealizzato, malgrado il fatto che “la libertà è un fatto plurale e relazionale”.

Diciamo pure, in conclusione, che la famiglia, diversamente dai Titoli-di-Stato o dall’Oro, non va intesa, materialmente, come “bene-rifugio”.
Bensì, semplicemente, come “bene”.

Domenica 9 luglio 2017 alle 11:15:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News