Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 09.25 del 18 Ottobre 2017

La società funambola

La società funambola

- E’ sempre più difficile discernere e scomporre i bisogni collettivi e quelli individuali, stante la loro ibridazione confusa e la loro anestetizzante sovrapposizione.

Per questo motivo, la Società contemporanea, questo luogo conflittuale, tende ad assumere toni totalizzanti. E totalitari.

Ciò tuttavia non si palesa unanimemente. L’immagine e l’aggettivazione democratica, di cui la Società si avvolge e si paluda, produce e suggerisce il miraggio della libertà individuale, avvalorato da un contesto iper-tecno-scientifico e da istanze mediatiche dalla facciata egemonica ed esuberante. Un miraggio in quanto tale: ingannevole, finto.

In realtà, stante l’attuale processo di progressivo inebetimento, con estrema facilità riesce ad instillarsi l’idea che l’individuo possa ben identificare e confermare, nei propri, i bisogni della Società.

Riesumare “l’uomo a una dimensione”, per citare Marcuse, può servire ad esprimere la limitatezza della condizione, tratteggiando la possibilità che la Società stessa proponga interessi particolari e generali, colpevolmente ed ingenuamente fra-intesi dal singolo.

Una Società conflittuale e manipolante, per coerenza, non si pone l’idea, se non a livello teorico-enunciativo, di tutelare né privilegiare la sfera privata dell’individuo. Né pare in condizione di richiamarsi, credibilmente, al rispetto nei confronti dello stesso. Né, tantomeno, al concetto di libertà, se non in una forma contraddittoria, spuria, omologante.

Non sono immaginabili, d’altro canto, in un tal contesto social-produttivo sostanzialmente in mano al potere dei media, i possibili esiti di una improvvisa e prolungata sospensione della pubblicità e degli stessi canali di intrattenimento televisivo.

Una moltitudine di utenti-consumatori (nessuno si senta escluso) privi di “guida” e di un binario già tracciato da seguire.

Insiste una forma di folle irrazionalità nel nostro usuale modo di pre-vederci. Una insensatezza di fondo, un equilibrio incerto nel nostro modo di vivere. Una tensione ad un implacabile straniamento. Conclusivamente, possiamo ben affermare che «la vita è [..] un equilibrio sopra la follia», utilizzando una strofa di Vasco Rossi.

Domenica 16 aprile 2017 alle 09:45:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News