Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 07.00 del 18 Novembre 2017

Fiale di adrenalina autoiniettabile agli Istituti Scolastici genovesi

La consegna ieri a Palazzo Tursi

Fiale di adrenalina autoiniettabile agli Istituti Scolastici genovesi

Genova - Nel salone di rappresentanza di Palazzo Tursi si è svolta la cerimonia di consegna del farmaco salvavita alle scuole frequentate da cento studenti allergici alimentari a rischio choc anafilattico.

In Italia si conta ci siano circa 12 milioni di persone allergiche, di queste 300 mila risiedono in Liguria e 1500 sono a rischio vita. Nelle scuole genovesi ci sono 100 bambini allergici alimentari classificati “codice rosso” per il rischio anafilassi: una reazione sistemica da ipersensibilità a potenziale rischio di vita, che si sviluppa rapidamente e può essere fatale. Solo un’assistenza immediata e la somministrazione di un farmaco salvavita può risolvere l’evento acuto.

L’adrenalina intramuscolo rappresenta il farmaco di prima scelta per il trattamento di questa urgenza e questa mattina, nel salone di rappresentanza di Palazzo Tursi, si è svolta la cerimonia di consegna dell’adrenalina autoiniettabile agli istituti scolastici frequentati da questi studenti a rischio.

«Da questa importante iniziativa si parte per altri progetti – ha commentato l’assessore Francesca Fassio –. Il primo è senz’altro quello di estendere a livello regionale, quindi coinvolgere tutte le scuole della Liguria, questa buona pratica sperimentata dal Comune di Genova. Poi abbiamo intenzione di organizzare formazione e informazione su temi quali i disturbi alimentari e le dipendenze: dall’alcol al fumo, dal gioco alle droghe. Una buona prevenzione rientra nell’educazione che deve essere fornita a scuola. Ringrazio la ditta Mylan che, per il secondo anno consecutivo, ha donato le fiale di adrenalina».

Come annunciato dall’assessore Fassio, "inizierà un percorso di informazione – gli insegnanti hanno già richiesto un punto centrale di formazione – sulle dipendenze: droga, alcol, fumo gioco e anche quella tecnologica" che, come ha sottolineato Luigi Carlo Bottaro, direttore Generale Asl3 Genovese, «interessa anche i più piccoli, che spesso vediamo al ristorante con i genitori parcheggiati davanti a un tablet o a uno smartphone».

Il progetto vede la partecipazione dell’assessorato alla scuola del comune di Genova insieme all’Ospedale San Martino «un policlinico da sempre aperto alle necessità della città – come ha sottolineato il direttore generale Giovanni Ucci – e anche in questo caso saremo al fianco dell’assessore Fassio».

Venerdì 27 ottobre 2017 alle 08:30:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News