Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 09.00 del 19 Ottobre 2017

Morte di Adele: per i due amici chiesto il giudizio immediato

Morte di Adele: per i due amici chiesto il giudizio immediato

Genova - Giudizio immediato per Sergio Bernandin, 21 anni e Gabriele Rigotti, rispettivamente fidanzato e amico di Adele De Vincenzi, la 16enne morta dopo aver assunto una dose letale di ecstasy. La richiesta arriva dal pubblico ministero Michele Stagno. La ragazzina era morta lo scorso luglio per strada a Genova.

Droga - E’ stata chiesta l’archiviazione per il giovane di origini sudamericane che era stato indicato da un pusher di 17 anni arrestato a settembre come fornitore della droga in quanto non sono emersi elementi a suo carico.

Dinamica - I quattro amici, secondo quanto ricostruito, dopo avere comprato le dosi di ecstasy a Busalla si erano recati a consumare la droga nell' appartamento di Rigotti, nel quartiere genovese di Albaro. La ragazza si era sentita male dopo alcune ore in via San Vincenzo, nel centro di Genova. I due maggiorenni furono arrestati anche perché fornirono versioni contrastanti sulla modalità di acquisto della sostanza stupefacente e per l'atteggiamento tenuto nei momenti successivi al malore della ragazza visto che per evitare conseguenze non lanciarono neppure l'allarme al 118. Fu un netturbino ecuadoriano di 38 anni a lanciare l'allarme ai medici. Quando i militi giunsero sul posto Adele era in coma e poco dopo morì al pronto soccorso dell'ospedale Galliera.

Sabato 7 ottobre 2017 alle 10:30:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News