Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 21.36 del 17 Novembre 2017

Multedo, la Fiom sotto attacco: «Ancora una volta cercano notorietà»

Multedo, la Fiom sotto attacco: «Ancora una volta cercano notorietà»

Genova - Con un comunicato stampa Uil e Uilm prendono le distanze da quanto avanzato dalla Fiom nella giornata di ieri. «Nei giorni scorsi ci era stata chiesta l’adesione da parte della Fiom per la prima contro-manifestazione e già allora avevamo respinto la richiesta al mittente. Dopo aver visto le immagini di ieri siamo ancora più convinti della nostra scelta».

«Ancora una volta questa organizzazione sindacale – prosegue il comunicato congiunto - confonde il sindacato con la politica inserendosi in un dibattito tra gli abitanti di Multedo e amministrazione pubblica che nulla aveva a che fare con problemi di natura sindacali».

I motivi della mancata adesione - «Quello che sorprende è che tutto ciò (la Fiom, ndr) lo fa con la prepotenza, disturbando una manifestazione pacifica alla quale hanno preso parte donne e bambini. La Fiom con questa operazione non fa altro che imbarbarire il clima, poiché sotto il grido di razzisti offende centinaia di cittadini che invece ponevano una questione più complessa e legittima, riguardo l’utilizzo di un edificio del loro quartiere. Il tema dell’accoglienza all’immigrazione è delicato e in tutte le comunità si discute per trovare le migliori soluzioni per un’accoglienza e un’integrazione pacifica. E’ sbagliato allora etichettare una comunità con questa faciloneria ma solo così, solo con lo scontro e la radicalizzazione la Fiom riesce ancora una volta ad ottenere notorietà che cerca, a scapito degli altri. Per queste ragioni Uil e Uilm si sono dissociate per non mischiare i temi politici con quelli sindacali. Il nostro intento è quello di fare sindacato e tutelare gli interessi legittimi dei lavoratori non battaglie movimentiste tese a farsi pubblicità sui giornali, per questo Uil e Uilm continueranno a battersi per portare condizioni migliori per i lavoratori e favorire in modo costruttivo l’integrazione e l’accoglienza».

Mercoledì 18 ottobre 2017 alle 15:00:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News