Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 20.35 del 23 Gennaio 2018

Premio Partnership Sociali, ci sono i vincitori

I premi sono stati consegnati dal Celivo e Confidustria Genova

Premio Partnership Sociali, ci sono i vincitori

Genova - È avvenuta questa mattina nell’ambito di “Coffee Tech, partecipato appuntamento promosso da Confindustria Genova, la cerimonia annuale di assegnazione del Premio per esperienze innovative di partnership sociali giunto alla sua tredicesima edizione consecutiva.

I sette progetti presentati hanno interessato una quarantina tra associazioni di volontariato, imprese, istituzioni, enti del terzo settore, con un immaginabile effetto moltiplicatore sul numero totale di persone coinvolte. Quest’anno il Comitato Paritetico (il gruppo di rappresentanti del Celivo e Confindustria con il compito di vagliare le proposte) ha decretato un vincitore e una menzione speciale. Vince il premio il progetto “SMART HOME”, realizzato dal partenariato tra l’Associazione di volontariato CEPIM – Centro Italiano Down Onlus– e l’azienda Softjam S.p.A..La menzione speciale va invece al progetto “COPERTO SOLIDALE” realizzato da AMRI – Associazione per le Malattie Reumatiche Infantili – e la Trattoria Sociale Vico Mele.

SMART HOME è il completamento del progetto Smart Angel, realizzato negli anni scorsi dagli stessi soggetti, per offrire un supporto alle persone con disabilità intellettiva, in particolare alle persone con Sindrome di Down, che fanno esperienza di vita autonoma. «La piattaforma Smart Angel offriva il supporto per la mobilità in città, con Smart Home la piattaforma è stata ampliata e adattata per il supporto della vita in "appartamento didattico" gestito da Cepim, Centro Italiano Down Onlus». «Softjam S.p.A. ha implementato un modulo che garantisce la copertura in un ambiente interno e appoggia l'utente in tutte le mansioni relative alla gestione quotidiana. Inoltre, è stato previsto un supporto per il gruppo di conviventi che ha permesso loro di organizzare le attività familiari distribuendole tra i partecipanti in autonomia».

«In futuro si pensa alla realizzazione di moduli intelligenti che, operando a livello centrale, analizzino i dati raccolti dal sistema per poter dare indicazioni relativamente alle abilità dei singoli, ai problemi insorti, ad abitudini quotidiane, ecc. Il progetto ha coinvolto anche la Fondazione CEPIM, che ha considerato rilevante per gli adulti con disabilità intellettiva il poter avere a disposizione un prodotto “digitale” a supporto e completamento delle competenze raggiunte, o potenzialmente raggiungibili, nell’ambito dell’autonomia».

«Si tratta di una partnership innovativa sotto ogni punto di vista - ha commentato Beppe Costa, Vice Presidente di Confindustria Genova con delega a Turismo, Cultura e CSR - considerato il contenuto tecnologico del progetto e la “scalabilità” per futuri aggiornamenti. Abbiamo riservato una menzione speciale al progetto “Coperto solidale”, perché ci auguriamo che l’iniziativa possa essere replicata anche attraverso nuove forme di partnership in altri settori». Beppe Costa ha consegnato il premio – mille euro - all’Associazione Cepim. Inoltre i rappresentanti di Cepim, Softjam, AMRI e Trattoria Sociale, hanno ricevuto una pergamena commemorativa realizzata a mano e offerta da Curiositas.

«L’Associazione CEPIM è felice di questo riconoscimento che premia l’impegno e la professionalità investiti da tutta la partnership in modo sinergico. – afferma la Presidente Cristina Pivetta - Crediamo fortemente nelle potenzialità delle persone con disabilità intellettiva nell’ambito delle autonomie e della vita indipendente. Il sistema, integrandosi con l’intervento riabilitativo, supporta e potrà supportare i processi di organizzazione e monitoraggio di attività quotidiane personali e gestionali comuni senza invadere o inibire i processi decisionali e di autodeterminazione delle persone stesse».

«Il premio di oggi – aggiunge Filippo Costa, Research & Innovation di Softjam insieme a Marco Bocca, Team Leader SMART HOME - è per Softjam motivo di grande orgoglio vista la collaborazione e l’impegno iniziato diversi anni fa nello sviluppo di soluzioni tecnologiche innovative in collaborazione con il Cepim per migliorare l’autonomia e la qualità della vita dei loro ragazzi. Questo risultato è stato raggiunto anche grazie al contributo dell’Istituto Tecnologie Didattiche del CNR e al Consorzio Si4Life. L’utilizzo delle tecnologie Cloud e di Intelligenza Artificiale di Microsoft sono alla base del progetto Smart Home e saranno tra gli elementi abilitanti dell’Innovation Hub Digital Tree che verrà inaugurato a inizio 2018 e promuoverà la nascita di startup innovative in grado di usare la tecnologia AI anche con ricadute in ambito sociale».

La Direttrice del Celivo, Simona Tartarini, ha concluso: «Complimenti al progetto vincitore, anche se per noi tutti i progetti sono meritevoli di attenzione poichè promuovono la diffusione di buone prassi sulla collaborazione preziosa tra imprese e associazioni di volontariato».




Venerdì 15 dicembre 2017 alle 15:00:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News