Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 20.35 del 20 Ottobre 2017

Sabato a Genova convegno su ansia e depressione: ecco i numeri in Italia e nel Mondo

Sabato a Genova convegno su ansia e depressione: ecco i numeri in Italia e nel Mondo

Genova - "Ansia e depressione sono, sempre di più, i mali del secolo": a certificarlo è l'Organizzazione Mondiale della Sanità, secondo la quale i disturbi dell'umore sono in continuo aumento in Italia e negli altri paesi industrializzati. E con essi cresce il ricorso agli psicofarmaci.

Disturbi mentali - Basti pensare che negli Stati Uniti, negli ultimi trent'anni, le diagnosi di disturbi mentali sono cresciute di 2,5 volte negli adulti e di ben 35 volte nei bambini. Le malattie mentali sono diventate la principale causa di disabilità in età infantile, soppiantando la sindrome di Down e la paralisi cerebrale. Oggi più di 500mila bambini americani assumono antipsicotici ed il 10% assume farmaci per il disordine da deficit di attenzione e iperattività (ADHD). Sempre negli Stati Uniti, negli ultimi 25 anni è aumentato del 400% il consumo di antidepressivi. In Italia i dati governativi documentano un incremento del consumo di antidepressivi quasi quintuplicato negli ultimi 15 anni. Di particolare interesse è dunque la giornata di studio che l'Ordine degli Psicologi della Liguria organizza sabato 18 febbraio presso l'aula polivalente dell'ex chiesa di San Salvatore in piazza Sarzano, a Genova, dedicata alla definizione di nuovi modelli di prevenzione e cura delle patologie psicologiche e psichiatriche.

Prevenzione - "Di fronte al dilagare di questo tipo di disturbi, la sola risposta farmacologica è sempre meno efficace – commenta Francesco Bottaccioli, fondatore e presidente onorario della Società Italiana di Psiconeuroendocrinoimmunologia che è tra i relatori del convegno di sabato –. Diventa dunque urgente l'elaborazione di modelli di prevenzione e cura alternativi ad una monoterapia a base di farmaci. A questo scopo, la giornata di studio in programma a Genova si pone proprio l'obiettivo di mettere in comune le conoscenze scientifiche e cliniche provenienti da vari ambiti, quali la consulenza psicologica e la psicoterapia in ambito privato e pubblico, la meditazione, l'alimentazione, la medicina manuale, l'attività fisica e la nutraceutica". Oltre al professor Bottaccioli, in rappresentanza della Società Italiana di Psiconeuroendocrinoimmunologia interverranno anche i professori Mauro Bologna e David Lazzari, ai quali si aggiungono il prof. Mario Amore, direttore della Clinica psichiatrica dell'Università di Genova, e numerosi altri professionisti sanitari provenienti da tutta Italia. I lavori saranno introdotti, alle ore 9, dalla presidente regionale dell'Ordine degli Psicologi Lisa Cacia, e si articoleranno in due sessioni: alla mattina saranno presentati i nuovi modelli di prevenzione e cura mentre, nel pomeriggio, ci si soffermerà in particolare sulle terapie non farmacologiche.

Giovedì 16 febbraio 2017 alle 13:00:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News