Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 20.45 del 22 Luglio 2017

Sestri Ponente, farmacista derubato non sporge denuncia: «Non ci ho pensato…» | Video

Il dott. Siri racconta l’accaduto: “Eravamo scioccati, ripensandoci...”

Sestri Ponente, farmacista derubato non sporge denuncia: «Non ci ho pensato…»<span class=´linkFotoA1Articolo´> | <a href=´/videogallery/Il-farmacista-derubato-a-Sestri-Ponente-1042.aspx´ class=´FotoVideoA1´>Video</a></span>

Genova - È balzata agli occhi della cronaca cittadina la vicenda che ha interessato Farmacia Moderna di Sestri Ponente.

Martedì 18 aprile attorno alle 12.30 si è introdotto nella farmacia di via Biancheri un bandito armato di pistola e con un casco in testa, a coprire il viso. Nel giro di pochi secondi, l'uomo è scappato con la refurtiva di 200 euro. Ma a far discutere è stata la decisione del farmacista che, in preda allo spavento per l'accaduto, ha tentennato prima di esporre denuncia. Denuncia arrivata poi l'indomani mattina, quando il proprietario - su invito del tecnico dell'impianto di videosorveglianza - ha deciso di presentare denuncia al commissariato di zona.

È proprio il dottor Giorgio Siri a raccontarci l'accaduto. «Stavo servendo una cliente, quando è entrato in farmacia un signore a passo celere. Si è precipitato dalla cassa gridando "Soldi, soldi, soldi". Non riuscivo a capire cosa stesse facendo, stavo per spostarlo dalla cassa quando si è voltato facendomi vedere la pistola, al ché ho fatto un passo indietro. Ha preso quello che c'era nella cassa, che fortunatamente non era tantissimo (200 euro) ed è uscito fuori. Nell'uscire dalla farmacia gli sono caduti dei soldi, li ha raccolti, si è messo la pistola in tasca e se n'è andato».

Ripensandoci, il dottore riflette su come sarebbero potute andare le cose. «Mio figlio stava per venire verso di me, ma gli ho fatto segno di fermarsi. La signora che stavo servendo era piuttosto spaventata, appena è uscito abbiamo tirato tutti un sospiro di sollievo perché poteva accadere una disgrazia. Anche se ho avuto la sensazione chela pistola non fosse vera».

Sulla mancata denuncia e la polemica con la polizia, il dottore spiega. «Noi quel giorno siamo rimasti tutti scioccati, non abbiamo pensato di avvisare immediatamente la polizia. L'abbiamo avvisata l'indomani mattina. Il personaggio era irriconoscibile, aveva un casco, aveva i guanti, aveva un giubbotto. La polizia ci ha redarguito perché - se li avessimo avvisati subito - avrebbero potuto seguire la corsa in motorino del ladro, attraverso le telecamere di servizio disposte nella via. Noi onestamente non ci avevamo pensato. Essere minacciati con una pistola è una sensazione che non auguro a nessuno».

Oltre il danno, la beffa. «Abbiamo notato, visionando il filmato della telecamera esterna, che al ladro sono caduti nuovamente i soldi. Dei passanti lo hanno avvisato, lo hanno aiutato e gliel'hanno riconsegnati. Il ladro ha così potuto fare bottino pieno, senza perdere nulla per strada».

Giovedì 20 aprile 2017 alle 16:46:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video

21/04/2017 - Il farmacista derubato a Sestri Ponente, vi racconto l'accaduto


Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News