Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 19.00 del 20 Novembre 2017

Stelle cadenti per una notte, anche d'autunno

Stelle cadenti per una notte, anche d´autunno

Genova - Le chiamano Orionidi e sono conosciute come le stelle cadenti d’autunno. E questa notte avranno il loro picco massimo di visibilità con circa 20 meterore l'ora. Se il cielo sarà sgombro da ostacoli, l’osservazione sarà eccellente, a causa dell’assenza di luce lunare. Orionidi perchè scie luminose che si aprono a ventaglio in una regione a Nord della seconda stella più luminosa della costellazione di Orione. Succede durante la seconda metà del mese di ottobre quando le Orionidi sono le assolute protagoniste, associate alla Cometa di Halley: per osservare quest’ultima dovremo aspettare il 2061 (passò l'ultima volta nei pressi del Sole nel 1986), quindi ciò che osserveremo sono i detriti della cometa, una scia di polvere cosmica che vagabonda per il Sistema Solare.

Vista - Lo sciame si produce ogni anno nel momento in cui l’orbita terrestre incrocia la scia di polveri lasciata dal passaggio della cometa. Avanzi della creazione del Sistema Solare, le comete risultano composte prevalentemente di ghiaccio: prima o poi tutte tendono a disgregarsi in sciami, e la Cometa di Halley ha già iniziato questo processo. Queste piccole particelle, per lo più di dimensioni variabili da granelli di sabbia a poco più, rimangono lungo l’orbita della cometa originaria, creando un fiume di detriti nello spazio.

Meteore - Il momento di migliore visibilità sarà dopo la mezzanotte, quando il radiante (la zona di Orione ai confini con le stelle dei Gemelli a nord della stella Betelgeuse) salirà alto sull’orizzonte. Bisognerà attendere il culmine della notte, quando le costellazioni sono più alte nel cielo e la Terra incontra la parte più consistente del flusso di polveri lasciate dalle comete. La Nasa permetterà di seguire l'evento in streaming a partire dalle quattro di notte ora italiana dunque dovremmo vedere circa 12 meteore l'ora. Tuttavia, avverte l'istituto aerospaziale, l'attività delle meteore sarà più debole del solito. lo spettacolo è comunque assicurato perché nelle vicinanze ci saranno alcune delle stelle più belle del cielo notturno. Fra queste Sirio e le luminose costellazioni dei Gemelli e del Toro, non mancheranno anche i pianeti brillanti come Giove e Venere.

Venerdì 20 ottobre 2017 alle 10:45:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News