Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 22.42 del 21 Gennaio 2018

«Il Segno alchemico», da sabato al Museo dell'Accademia Ligustica

«Il Segno alchemico», da sabato al Museo dell´Accademia Ligustica

Genova - Apre al pubblico sabato 23 dicembre, ore 14.30, al Museo dell’Accademia Ligustica di Belle Arti la mostra «Il segno alchemico», omaggio alla carriera dei due docenti storici Nicola Ottria e Piero Terrone. Introdotta da un testo critico di Alessandra Gagliano Candela la mostra sarà aperta durante il periodo delle festività natalizie fino al 13 gennaio. Il giorno dell’inaugurazione l’ingresso a mostra e museo sarà gratuito.

La ricerca artistica di Nicola Ottria e di Piero Terrone ha una sua storia autonoma che ha raggiunto risultati di grande raffinatezza. Questa storia si intreccia in oltre quarant’anni di insegnamento, rispettivamente di incisione e pittura, con quella dei molti artisti alla cui formazione hanno contribuito. Esporre una selezione delle loro opere accanto a quelle di alcuni loro allievi diventati colleghi consente di abbracciare con uno sguardo il lavoro di quasi cinque decenni anche nella sua molteplicità.
Di Nicola Ottria saranno in mostra incisioni degli anni Ottanta e Novanta ed alcuni disegni più recenti, opere dal fascino senza tempo, che testimoniano la sua conoscenza profonda dei processi di stampa e il suo mondo visionario. Accanto a lui i disegni di Luca Daum con immagini di forte valenza simbolica, le incisioni di Fulvio Ioan che intrecciano tradizione occidentale e xilografia orientale, e i lavori di Massimo Sardi che offrono un’inedita combinazione di volti.

Piero Terrone espone una serie degli anni Settanta, Impronte, nella quale riflette sul linguaggio della fotografia forzandone i limiti e propone l’immagine di luoghi di passaggio filtrati dall’angoscia dell’esistenza. Insieme a lui le opere di Roberto Merani frutto di un’indagine sul territorio resa attraverso un linguaggio transmediale e quelle di Federico Palerma che utilizza la tecnica mista per una ricerca sul corpo e le sue emozioni.

La mostra resterà aperta al pubblico secondo i normali orari del Museo:
dal martedì al sabato 14.30 - 18.30 domenica e lunedì chiuso
giorni festivi 25, 26 dicembre, 1 e 6 gennaio chiuso

ingresso €5, ridotto €3

Martedì 19 dicembre 2017 alle 13:30:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News