Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 23.50 del 20 Settembre 2017

Al Teatro Akropolis sabato 22 aprile "Claude Coldy"

Al Teatro Akropolis sabato 22 aprile `Claude Coldy`

Genova - Fra gli incontri previsti nell’ottava edizione del festival Testimonianze ricerca azioni, organizzato da Teatro Akropolis con la direzione artistica di Clemente Tafuri e David Beronio, grande attenzione merita quello con il danzatore, coreografo e didatta francese Claude Coldy. Avrà luogo sabato 22 aprile (ore 10,30, ingresso libero) al Museo Biblioteca dell’Attore, in via del Seminario 10. L’artista, ideatore della Danza Sensibile®, sarà intervistato da Elvira Bonfanti, che avrà anche il compito di introdurre il film La Danza Sensibile® in natura (durata: 15 minuti). Inoltre nella sede del Teatro Akropolis, Coldy dal 21 al 23 aprile terrà un workshop dal titolo La presenza, l’azione, lo spazio scenico. Chi non partecipa al seminario ma vuole osservare la pratica di questo particolare approccio al movimento, può approfittare del momento in cui le porte saranno aperte al pubblico, domenica 23 aprile alle ore 15, in via Mario Boeddu 10, a Sestri Ponente. Tutto il programma riguardante Coldy è stato realizzato in collaborazione con l’associazione Arbalete.

Coldy ha alle spalle una ricca carriera parte della quale si è svolta a Genova, dove ha lasciato un segno significativo. Nato a Parigi nel 1954 ma di origini caraibiche, Coldy scopre la danza quasi fuggendo dai banchi della scuola. È un amore immediato e ricambiato. Inizia a studiare danza contemporanea con Françoise Saint-Thibault seguendo la tecnica di Martha Graham e vince subito un concorso. Spinto dall’entusiasmo studia con Pinok e Matho, allievi del mimo Etienne Decroux. Poi torna alla danza, gira il mondo, entra ed esce da tante compagnie finché decide di fondarne una sua, focalizzandosi sul jazz. È a questo punto che arriva a Genova, ospite del Festival internazionale del Balletto di Nervi, tanto apprezzato da essere invitato a rimanere in città. Dopo qualche tempo gli viene offerto un grande, affascinante spazio all’ex Ospedale psichiatrico di Quarto e tanti allievi lo seguono. Alcuni di essi – Claudia Monti, Daniela Biava e Giovanni Di Cicco, cui più tardi si unisce Piera Pavanello – costituiscono il nucleo fondante di una nuova compagnia, Arbalete, che inizialmente era diretta da Coldy ed è tuttora attiva, come dimostra questo stesso programma. Fino ad allora la Danza Sensibile® non esisteva ancora. Il coreografo dopo la parentesi genovese torna in Francia e lì si sottopone alle cure necessarie per alleviare forti dolori alla schiena. Entra così in contatto con l’osteopatia e quindi con un approccio ecologico al corpo e alla sua struttura che, saldato con la creatività coreutica, presto conduce alla definizione della Danza Sensibile®. Alla base c’è la ricerca di un ascolto del corpo, con la sua storia e le sue caratteristiche peculiari, per capire quale identità lo abiti, come possa esprimersi più compiutamente nell’ambiente, tenendo conto non solo dei muscoli e delle articolazioni, ma anche delle emozioni e della natura, quindi delle leggi che ognuno promulga o segue tanto dentro il regno delle sue cellule, come immerso nel verde di un bosco.

Info e biglietteria Teatro Akropolis - Via Mario Boeddu 10, Genova, Sestri Ponente

Sabato 15 aprile 2017 alle 16:00:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News