Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 21.36 del 17 Novembre 2017

Così la trap sbarca anche a Genova

Così la trap sbarca anche a Genova

Genova - Ricordo tempi ancora recenti in cui, quotidianamente, consultavo spesso le pagine Facebook dei grandi artisti hip hop internazionali per rimanere aggiornato sulle date dei loro tour e sui possibili concerti europei che avrebbero potuto tenere. Si, dico europei perché chi ascolta questo genere da tempo, sa benissimo che quando un cantante americano viene in Europa, non sempre passa dall'Italia e, se miracolosamente dovesse farlo, si esibirebbe in grosse piazze come Milano, Torino o Roma.

Un biglietto del treno per andare fino a Milano costa, arrotondando, 13 euro, non una spesa enorme effettivamente, però, da pessimo genovese, diciamo che qualche volta ho nutrito la speranza di trovare anche nella mia “vecchia” città un dj set che metta la musica che ho sempre amato ballare.

Quando, durante il mio solito zapping su Facebook, ho visto casualmente questa festa dal nome Error 808 sono andato a curiosare e ho letto che si trattava di un nuovo evento genovese a base di musica trap-hiphop. Da pessimo genovese, ovviamente, sono rimasto inizialmente scettico e in gran parte stupito che una festa del genere fosse finalmente sbarcata a Genova, ma quando poi ho deciso di sperimentarla mi sono subito ricreduto.

«Siamo passati dalle parole ai fatti in 3 settimane» racconta Luca Contini, 24 anni, uno dei promotori delle serate. «Stiamo lavorando in via sperimentale per fare due feste al mese: l’Error 808 e l’Esgenewey – spiega Alessio Parodi, organizzatore dell’evento - Questo progetto ha preso vita grazie al supporto dei dj del Thisup. I due soci si sono scissi, anche se il nucleo Thisup esiste ancora e continua a rimanere vivo. Uno di loro, Andrea, ha deciso di dedicarsi ad "Esgenewey", mentre l’altro, Daniele, all' "Error 808", dove all'ultima (e prima) serata siamo riusciti a portare circa 500 persone».

Il team organizzativo è composto da ragazzi genovesi che amano e praticano la cultura hip hop e i nuovi sottogeneri del rap come la trap e la drill, parliamo di nomi tra cui Alessio Parodi, Daniele Sartore, Luca Contini e Michael Pagliano.

«Nel momento in cui cresceremo e si prospetteranno le condizioni adatte, l’obiettivo è quello di portare artisti di un certo calibro anche a Genova – svela Luca - Noi vorremmo dare una svolta a questa città e i tempi pensiamo siano maturi. Probabilmente Milano è l’unica realtà italiana con una mentalità che cerca di avvicinarsi alle altre capitali europee, un aspetto che abbiamo sempre ammirato e che ora vorremo riproporre nel capoluogo ligure».

E se un giorno questa musica non piacerà più e la moda si sposterà verso altri generi? «Anche se il trand è possibile che cambi, la cultura hip hop è destinata a rimanere - risponde Luca - anche perché ormai le nuove generazioni ascoltano solo questo e ci sono nate. Una volta nella scena c’era la concezione della paura del nuovo, la novità veniva allontanata perché era vista come poco rispettosa nei confronti del passato. Mentalità che è ben presente e radicata in una città “vecchia” come Genova - L’impresa però non è impossibile – Ho visto un tipo di supporto diverso rispetto al passato – sottolinea Luca – Prima il rap italiano aveva il problema di emulare gli americani, ora in questa nuova scena sento che c’è un ego trip diverso».

Oscar Wilde diceva che il pubblico accetta tutto eccetto il genio, la sensazione forse è che questo pubblico stia cambiando anche nella città dove le cose mutano più lentamente. Forse ora, da pessimo genovese, riuscirò a risparmiare quei 13 euro che per anni ho dato a Trenitalia e potrò dedicarli a qualcosa che mi piace e che è per di più nella mia città.

Lunedì 6 novembre 2017 alle 12:05:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News