Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 07.00 del 27 Luglio 2017

Festival Teatro Akropolis, giovedì e venerdì "Trame nascoste"

Festival Teatro Akropolis, giovedì e venerdì `Trame nascoste`

Genova - Uno degli appuntamenti centrali dell’ottava edizione del festival Testimonianze ricerca azioni, organizzato da Teatro Akropolis con la direzione artistica di Clemente Tafuri e David Beronio, è il convegno nazionale Trame nascoste. Due giornate di studi su Giorgio Colli a cento anni dalla nascita, in programma a Palazzo Ducale (piazza Matteotti) giovedì 13 e venerdì 14 aprile 2017, dalle 14,30 alle 18,30 (ingresso libero). Il convegno è un evento ufficiale delle celebrazioni dedicate al centenario della nascita dello studioso.

Organizzato da Teatro Akropolis, in collaborazione con Palazzo Ducale – Fondazione per la Cultura, Centro Studi Alessandro Fersen e famiglia Colli, l’appuntamento costituisce un’occasione per mettere in luce la centralità degli studi e del pensiero di Giorgio Colli, filosofo originalissimo e indipendente che ha saputo abbracciare molteplici campi della conoscenza, ispirando non solo filosofi, ma anche artisti, letterati e poeti. Ne parleranno, tra gli altri, Massimo Cacciari, Giuliano Campioni, Marco Martinelli, Carlo Sini, Andrea Tonni e Luca Torrente, moderati da Enrico Testa. Nel corso delle due giornate sarà presentato il Fondo Giorgio Colli, conservato dalla Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, e inoltre sarà proiettato il film Modi di vivere – Giorgio Colli: una conoscenza per cambiare la vita di Marco Colli, realizzato nel 1980 per Raidue.

Giorgio Colli è stato definito un “intellettuale dissidente”. Per il convegno è stata scelta una fotografia che lo ritrae mentre ride, un’immagine che racconta un uomo aperto e vitale, così diverso da quello, molto più spesso descritto, come schivo e riservato. La sua distanza dai salotti presenzialisti, dalla televisione, dai conflitti di potere, è sempre stata coerente e costosa, la sua filosofia non si è limitata a essere una mera speculazione, ma ha sempre dato vita a vere e proprie azioni: culturali, editoriali, pedagogiche, filosofiche. Al centro della sua ricerca c’è il rapporto fra la conoscenza e la sua espressione sviluppato in un’analisi che mira ad andare all’origine del sapere, considerata illuminante non solo da altri studiosi ma anche da numerosi artisti che nel tempo continuano a considerarsi allievi postumi di Colli. La sua opera principale, edita da Adelphi nel 1969, si intitola infatti Filosofia dell’espressione. Tanti anni dopo, il convegno si propone di valutarne lo stato vitale e dunque l’attualità.

Sabato 8 aprile 2017 alle 11:30:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News