Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 22.00 del 22 Ottobre 2017

Cavo: “Puntare su turismo culturale e presenze costanti tutto l’anno”

Cavo: “Puntare su turismo culturale e presenze costanti tutto l’anno”

Genova - Finito il periodo delle vacanze pasquali e a ridosso di due lunghi ponti, quello del 25 aprile e del Primo maggio, si tirano le somme sull’andamento turistico di questi primi mesi del 2017. I dati forniti dall’Osservatorio turistico regionale parlano di un lieve calo rispetto al 2016 (-2,05%) tra gennaio e febbraio. Ma si tratta di una cifra irrilevante nel complesso. “Ce lo aspettavamo –spiega Alessandro Cavo di Ascom-Confcommercio-, ma l’importante è che ci sia stato a Pasqua l’afflusso che effettivamente c’è stato, con hotel completamente occupati e ristoranti pieni.” Smentendo anche i mugugni di chi ha lamentato la chiusura delle attività in centro, in quanto i dati indicano che a Pasqua l’apertura dei ristoranti è stata del 100% e del 90% a Pasquetta, e che nella zona centrale di Genova i negozi aperti erano oltre 200. Inoltre ” Noi come Camera di Commercio insieme a Google col progetto Crescere in Digitale abbiamo fatto un aggiornamento integrale di tutti i negozi della città, in modo che appaia in tempo reale apertura o chiusura dei ristoranti e addirittura delle cucine.”

A questo si aggiunga il fatto che di domenica risultano mediamente aperti in Via XX Settembre 57 negozi: “Siamo gli unici in Europa ad avere negozi aperti di domenica –specifica Cavo-, e ritengo sia giusto che ci sia libertà di farlo o meno. E sarebbe sbagliato pensare che Genova debba fare leva sullo shopping per fare incoming, cioè attrarre turismo da fuori.”

Ed effettivamente col tempo Genova si è fatta sempre più attrattiva grazie al patrimonio storico e culturale, come dimostra l’affluenza record che annualmente stanno facendo registrare i Rolli Days. “Abbiamo una città straordinaria con opere d’arte in ogni isolato e servizi ai turisti sempre garantiti –spiega Cavo- Bisogna migliorare la manutenzione, la pulizia e il coordinamento dei lavori da fare, ma la città mi sembra stia rispondendo molto bene. Ci sono investimenti da fare e occorre avere una visione turistica. Ogni amministrazione dovrebbe tener conto del fatto che ormai Genova è una città turistica di grande importanza.”

Dunque per ora ci sono alte aspettative da parte di commercianti e albergatori per le feste del 25 aprile e del Primo maggio, ma ponendosi in un’ottica che dovrebbe essere quella di un turismo costante durante tutto l’anno: “Bisogna lavorare sul fatto che, qui e in tutta la Liguria, il turismo non registri solo il picco nei week-end –conclude Cavo-, ma che raggiunga una media più elevata tra un ponte e l’altro, in modo che ci sia una fruibilità maggiore della città e della regione, perché i borghi sono piccoli, non abbiamo molto spazio, e se riusciamo a spalmare i turisti in un periodo di tempo maggiore è meglio per tutti.”

Giovedì 20 aprile 2017 alle 12:45:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News