Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 21.36 del 17 Novembre 2017

«A Campanella non è stato lanciato alcun bullone»

«A Campanella non è stato lanciato alcun bullone»

Genova - L’opinione pubblica è letteralmente divisa in due sulla questione Multedo. L'idea di aprire un nuovo centro di accoglienza nell'ex asilo Govone ha suscitato da subito alcune perplessità.

Nella giornata di ieri sono scesi in strada sia i favorevoli, sia i contrari. Ma la tensione verbale avvertita ha lasciato strascichi non indifferenti.

Il capolista di Fratelli d’Italia Alberto Campanella, nel primo pomeriggio di ieri, aveva manifestato il proprio parere ai nostri microfoni: «A Multedo stanno sfrattando i bambini per far spazio ai migranti».

Successivamente - alla manifestazione di Pegli - lo stesso consigliere ha manifestato in diretta Facebook l’intenzione di fare esposto alla Fiom, colpevole tra le altre cose (a dire di Campanella) di averlo colpito con un bullone.

Accuse rigettate con immediatezza da Bruno Manganaro. «Esposto? Faccia quello che vuole» introduce il segretario generale della Fiom Cgil.

Multedo - «I bambini non sono stati sfrattati. Non ci sono bambini, perché quell’asilo è chiuso. Gli italiani non fanno più figli. E chi dice una cosa del genere dev’essere ignorante per dire una cosa del genere. A Genova, il 20% dei bambini nelle scuole elementari sono figli di immigrati. Se non ci fossero, gli insegnanti italiani sarebbero disoccupati, compreso a Genova. Non ci sono bambini e quella scuola ha chiuso perché non ce n’erano».

L’esposto - «Quella scuola è abbandonata da prima, quindi è una bugia. Così come è una bugia quella del bullone, perché non gliene sono stati tirati. Sono diamanti di carta, che in modo ironico e provocatorio sono stati lanciati a chi i diamanti, guarda Belsito, sono andati a comprarseli in Tanzania con i soldi della Lega. La carta mi risulta che non sia un bullone. Poi, se lui vuole fare l’esposto faccia quello che vuole» conclude Manganaro.

Mercoledì 18 ottobre 2017 alle 20:30:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News