Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 23.13 del 23 Novembre 2017

"Parte da Genova la politica di Choc Fiscale": il patto presentato da Fitto, Bucci, Musso e Toti

`Parte da Genova la politica di Choc Fiscale`: il patto presentato da Fitto, Bucci, Musso e Toti

Genova - Si è svolta quest'oggi la conferenza stampa dedicata allo Choc Fiscale, formula proposta da Lista Musso-Direzione Italia, da ieri condivisa dal candidato sindaco del centro destra Marco Bucci.

"La nostra proposta di Choc Fiscale viene da lontano, visto che da due anni e per due leggi Finanziarie diverse Direzione Italia ha presentato tagli fiscali di 40 miliardi – spiega Raffaele Fitto, leader del partito – a Genova abbiamo la possibilità di applicare questa politica di tagli, in una città che peraltro è la tre più tassate d'Italia". Enrico Musso ha spiegato nel dettaglio gli interventi da attuare, che sono possibili: "Perché tagliare e risparmiare si può. Non dimentichiamo che con una fiscalità intelligente si possono attrarre investimenti e lavoro. I nostri sei punti programmatici non sono il libro dei sogni ma una reale scelta amministrativa". Marco Bucci, presente alla conferenza stampa, si è trovato d'accordo: "La politica di Choc Fiscale proposta da Lista Musso-Direzione Italia è condivisibile al 100 per cento e la faccio mia in maniera convinta. Credo che sulle nuove imprese che decidono di investire a Genova si possa attuare una defiscalizzazione totale per un periodo di tempo da definire a seconda dei posti di lavoro creati".

Punti del programma di chic fiscale -
Nessuna nuova o maggiore tassa – "Marco Bucci e Lista Musso Direzione Italia si impegnano a non votare alcun aumento delle imposte locali sugli immobili, sui redditi e sulle attività produttive, previa due diligence indipendente sui conti del Comune da avviare non appena insediata la nuova amministrazione e da concludere entro tre mesi dal primo turno elettorale (11 settembre 2017)".

Shock fiscale a favore delle attività produttive "Marco Bucci e Lista Musso Direzione Italia si impegnano a proporre entro sei mesi dalle elezioni (11 dicembre 2017) contestualmente a un piano di copertura dei costi basato sulla riduzione di spese correnti e degli eventuali incentivi alle imprese, una rivoluzione fiscale a favore delle imprese basata su (A) la riduzione delle tasse IMU – TASI (oggi vicine o pari ai massimi consentiti e fra le più alte d'Italia) sugli immobili destinati ad attività produttive (negozi, imprese, capannoni, magazzini, studi professionali), e (B) il principio della non tassazione degli extragettiti (aliquota zero per le nuove attività) che generano nuova occupazione nel territorio genovese".

IMU equa - "Marco Bucci e Lista Musso Direzione Italia si impegnano a dimezzare le aliquote IMU abitazione principale per gli immobili categoria A1, poiché il loro numero in rapporto alla popolazione, pari a circa dieci volte la media nazionale, genera una evidente iniquità a carico dei cittadini genovesi (la misura, già stata approvata dal Consiglio Comunale su proposta di Enrico Musso nel corso della precedente consiliatura, era stata disattesa dalla Giunta)".

TARI sotto controllo - "Marco Bucci e Lista Musso Direzione Italia si impegnano, qualunque sia il futuro assetto societario dell'impresa o delle imprese affidatarie della gestione del ciclo dei rifiuti e la modalità di tale affidamento, a non distribuire utili a soggetti privati fino al completo ripiano degli extracosti generati dall'attuale gestione AMIU, evitando ulteriori aggravi della TARI".

O efficienza o concorrenza - "Marco Bucci e Lista Musso Direzione Italia si impegnano a proporre entro un anno dell'elezione un piano strategico per i servizi pubblici che preveda (A) gare per tutti i servizi resi non in regime di monopolio, e (B) strumenti di efficientamento del servizio e controllo delle tariffe (pricecap) per quelli resi in regime di monopolio (salve diverse e più stringenti prescrizioni normative future) i cui risultati saranno resi pubblici in forma divulgativa e comprensibile con frequenza annuale (punto "Conti trasparenti")".

Conti trasparenti - "Marco Bucci e Lista Musso Direzione Italia si impegnano a (A) rendere pubblico con una assemblea aperta alla città, e attraverso la rete, il risultato della "due diligence" di cui al punto 1; e (B) rendere pubblico online, in forma divulgativa e comprensibile, il bilancio dell'amministrazione comunale e di tutte le aziende partecipate dal Comune di Genova".

Mercoledì 7 giugno 2017 alle 17:30:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News