Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 12.00 del 27 Giugno 2017

"Quote rosa? Meglio le quote giovani", Elisa Serafini lancia la proposta per la PA

`Quote rosa? Meglio le quote giovani`, Elisa Serafini lancia la proposta per la PA

Genova - La candidata al Consiglio Comunale per la Lista Marco Bucci Elisa Serafini ha presentato un progetto in cinque punti per favorire le politiche giovanili.“A Genova i giovani sono sempre stati lasciati indietro: nessuna politica realmente inclusiva è mai stata attuata dal Comune, forse perchè ritenuti di poco valore dal punto di vista elettorale.”

Elisa Serafini "ha quindi convocato “30 under 30” per elaborare un progetto di politiche pubbliche che possano coinvolgere gli studenti, la PA, il mondo del lavoro. Il piano prevede una proposta di quote “giovani” all’interno della Pubblica Amministrazione, bandi online per la concessione degli immobili pubblici, oggi abbandonati o assegnati - denuncia la Serafini - secondo criteri poco trasparenti e altre iniziative che riguardano la burocrazia, l’incontro con il mondo del lavoro e la mobilità urbana".

“Molti cittadini lamentano una amministrazione pubblica “poco digitalizzata”. Secondo i dati di ARAN (Agenzia del pubblico impiego) nelle PA il numero di dipendenti under 30 è inferiore al 3%, se consideriamo gli Under 35 siamo al 6.8% - ha aggiunto - Piuttosto che le quote “rosa” dovremmo pensare quindi a delle “quote giovani” poiché il vero cambiamento viene portato dalla contaminazione tra le nuove generazioni, che conoscono nuovi processi e strumenti tecnologici, e dai dipendenti “senior”, che lavorano nelle amministrazioni pubbliche e che possono avere quindi, maggiore competenza tecnica”.

“Un giovane che vuole fare domanda per lavorare al Comune di Genova deve, nella migliore delle ipotesi, consultare documenti di 12-20 pagine, incomprensibili se non per gli addetti ai lavori. Per lavorare in una qualsiasi azienda piccola o multinazionale è sufficiente invece un link e una pagina di descrizione. Per lavorare negli uffici dei governi di tutto il mondo i processi sono molto più semplici, una pagina al massimo, e tutte le domande di lavoro possono essere effettuate online, da noi è un labirinto. Forse qualcuno preferisce che il procedimento sia inaccessibile ed esclusivo?. Come tutte le mie proposte anche questa non è legata all'aumento della pressione fiscale locale o di costi associati al nostro Comune, ma anzi, a un risparmio che non sacrifici, ma aumenti, il beneficio alla comunità”, ha concluso Serafini

Mercoledì 24 maggio 2017 alle 09:00:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News