Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 19.45 del 18 Novembre 2017

Alberto Pandolfo è il nuovo segretario provinciale del PD: «Bagno di umiltà». | Video

Alberto Pandolfo è il nuovo segretario provinciale del PD: «Bagno di umiltà».<span class=´linkFotoA1Articolo´> | <a href=´/videogallery/Pd-Pandolfo-e-il-nuovo-segretario-1598.aspx´ class=´FotoVideoA1´>Video</a></span>

Genova - Alberto Pandolfo è il nuovo segretario provinciale del Partito Democratico. L’annuncio è arrivato nell’assemblea provinciale che si è tenuta nella giornata di ieri.

Percorso - “ Desidero ringraziare tutti voi delegati e i nostri ospiti che hanno accolto l’invito ad essere presenti oggi al nostro Congresso. Con le elezioni amministrative dello scorso giugno, che hanno segnato l’affermazione netta del centrodestra, si è chiusa definitivamente una lunga fase storica della politica genovese. È questa la consapevolezza necessaria a descrivere un percorso di ripartenza e di nuova proposta davanti al quale oggi ci poniamo. La sconfitta di giugno ha senz’altro qualche radice in un clima internazionale dominato da spinte populiste di destra e in particolare della crisi delle esperienze europee della sinistra socialista. Clima certamente non favorevole al nostro Partito nel suo complesso”.

Perché il Pd ha perso? - “Le ragioni della sconfitta elettorale risiedono soprattutto in alcuni fattori locali ed endogeni alle amministrazioni genovesi, alle loro scelte politiche amministrative e quindi al nostro Partito, che di queste scelte è stato protagonista e responsabile. E così evidentemente stato percepito dall’elettorato – ha proseguito - Ciò che gli elettori hanno espresso a Genova a giugno è stato innanzitutto un giudizio sugli ultimi anni di governo locale, anche se già da prima si potevano trovare le tracce dell’inizio del declino di rapporto virtuoso tra noi e la città. Sarebbe ingeneroso individuare solo negli ultimi anni le cause della sconfitta. Il ciclo che si va a chiudere infatti, è ben più lungo, e nulla va sottaciuto. La forza e le tradizioni politiche che hanno dato vita al PD reggevano le sorti di questa città fin dalla svolta degli anni novanta, anni in cui si è vista una classe dirigente crescere e affermarsi al confronto coi grandi temi sociali, economici e politici, che le comunità civiche chiedevano di affrontare. In questo clima, è stato il centrosinistra genovese a esprimere classi dirigenti che sono state per un ventennio in grado di interpretare i bisogni della città in termini di relazioni sociali, di scelte amministrative, di politica urbanistica e infrastrutturale”.

Bisogni - “Non è stato affatto facile, in questi anni, progettare iniziative sul territorio a supporto delle scelte del governo ed è cresciuta quindi una diffidenza “ideologica” verso il nostro partito, non adeguatamente contrastata da un gruppo dirigente nel suo complesso freddo e scettico verso la fase politica in corso. E’ importante ora ricollegare i gruppi dirigenti locali e le scelte di indirizzo con il quadro emerso dal congresso nazionale, con il rispetto di tutti per tutti, con la dignità di posizione e di dibattito per tutti, ma anche con posizioni chiare che andranno giudicate a tempo debito dagli elettori”, ha concluso Pandolfo.

Venerdì 27 ottobre 2017 alle 10:20:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video

27/10/2017 - Pd, Pandolfo è il nuovo segretario provinciale


Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News