Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 20.45 del 30 Aprile 2017

Città Metropolitana, Doria traccia un bilancio del suo mandato

Città Metropolitana, Doria traccia un bilancio del suo mandato

Genova - “40 milioni alla Città metropolitana di Genova dal bando nazionale per le periferie, 11 dal Patto per Genova sono il segno di una capacità di intercettare fondi pubblici per il territorio che ha ottenuto risultati molto significativi”: lo ha detto Marco Doria che, intervenendo nel dibattito in Consiglio metropolitano sul bilancio di previsione 2017-19 ha tracciato anche un resoconto dei quasi due anni e mezzo del mandato metropolitano.

Attività - “Nel votare l’ultimo rendiconto e l’ultimo bilancio di previsione di questo ciclo, atti fondamentali per la vita dell’ente, vorrei – ha detto Doria ai consiglieri metropolitani – ripercorrere un percorso che ha visto costantemente il vostro impegno a cominciare da una partenza molto travagliata della Città metropolitana che ha dovuto cambiare pelle rispetto alla vecchia Provincia. Il nuovo ente, gestito con grande rigore e correttezza sia dalla parte politica che da quella tecnica e amministrativa conclude la sua fase costituente, avviata con lo statuto e con le linee guida del piano strategico che approveremo prima della fine del mandato. La Città metropolitana ha segnato passaggi significativi nelle attività di regolazione dei servizi a rete, dal piano dei rifiuti a quanto è stato fatto e ragionato sul ciclo dell’acqua, dalle tariffe ai sistemi di depurazione, al lavoro in corso in una fase molto delicata per arrivare ad espletare la gara per il trasporto pubblico locale”.

Territorio - “Nel supporto ai Comuni l’ente ha coinvolto le professionalità dei suoi uffici per la redazione dei piani urbanistici, i bandi di gara e la gestione degli appalti, anche se è stato finora meno incisivo nel campo degli interventi che la Provincia faceva con ben altre risorse a disposizione. Interventi importanti per il territorio arriveranno però dai 40 milioni del bando periferie e dalla quota (11 milioni) che nel Patto per Genova ho fatto inserire – ha proseguito – per la Città metropolitana. I fondi del bando periferie che finanziano il progetto metropolitano riguardano strade provinciali, scuole superiori, scuole e servizi comunali per l’inclusione e la riduzione dei rischi idrogeologici in 15 Comuni, dalle periferie genovesi di ponente alle Valli Polcevera, Scrivia e Stura. 29,250 milioni per opere stradali e nelle scuole superiori saranno gestiti direttamente dalla Città metropolitana che ne avrà a disposizione altri 11 per gli interventi che realizzeranno i Comuni (compreso un nuovo polo scolastico superiore a Mignanego). Per il territorio arriveranno anche 11 milioni dal Patto per Genova, destinati per la maggior parte al Levante e alle vallate non coinvolte nel bando periferie”.

Bilancio - “I primi due anni della Città metropolitana sono stati segnati anche “dalla gestione, in una situazione tutt’altro che semplice – ha detto il sindaco – del sistema delle partecipate, tutelando sempre e completamente l’occupazione dei lavoratori, ma evitando di cedere a rivendicazioni irricevibili per gli equilibri di bilancio.” Il passaggio di una parte consistente del personale ad altre amministrazioni “è stata una partita complessa nel nuovo assetto di funzioni e competenze, con alcuni percorsi ben costruiti, obbligati e corretti in una buona collaborazione fra Città metropolitana e Regione. In altri casi, come per la società Atene, abbiamo trovato soluzioni efficaci nel garantire i posti di lavoro e mettere a disposizione del nostro ente ulteriori professionalità per la segreteria dell’Ato idrico”. Per tutto il lavoro svolto Marco Doria ha ringraziato “i consiglieri delegati e i consiglieri metropolitani. Senza il vostro aiuto e impegno i risultati per la tenuta e l’avvio concreto della trasformazione di questo ente non sarebbero stati possibili”.

Sabato 11 marzo 2017 alle 09:45:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News