Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 12.05 del 23 Giugno 2017

Ilva, Toti: "Genova non può pagare altri tributi alla deindustrializzazione"

Ilva, Toti: `Genova non può pagare altri tributi alla deindustrializzazione`

Genova - "L'accordo di programma è stato firmato da tutti, in primis dal governo. Da qui deve partire il ragionamento per il rilancio dello stabilimento Ilva di Cornigliano. Genova in termini di lavoro ha già pagato un costo troppo alto, non può pagare altri dolorosi tributi alla deindustrializzazione e l'Italia non può rinunciare a un settore strategico come la siderurgia”: lo ha detto il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, commentando l’incontro al ministero dell’Economia durante il quale sono state illustrate le proposte delle due cordate per il rilancio dell’Ilva che prevedono 5 mila esuberi.

Esuberi - “Notizie preoccupanti – ha detto Toti – e spero che le trattative siano solo all'inizio e che prendano un'altra piega. Di certo c'è che l'Accordo di Programma, firmato dal Governo a Palazzo Chigi, che coinvolge a pieno titolo il Governo nelle sue massime istituzioni, è un accordo da cui non si può prescindere. Con tutto quello che è stato combinato in questi anni attorno a Ilva se il risultato finale è un piano industriale che prevede 5000 esuberi è francamente insufficiente”.

Produzione - “L’Ilva Cornigliano – ha concluso Toti - è uno stabilimento moderno sul quale sono stati fatti investimenti, con una mano d'opera preparata che ha voglia di cominciare a produrre e a dare slancio alla produzione. Questi sono i piani. Se è arrivato qualcuno che deve mandare a casa delle persone e basta, francamente abbiamo perso due anni di tempo in un inutile percorso e in un'inutile trattativa per il salvataggio di Ilva. Si parta seriamente dai pilastri che ci sono: accordo di programma, necessità di rimettere in funzione gli stabilimenti a pieno regime, un mercato per l'acciaio e un paese che non ha voglia di rinunciare a questo settore”.


Martedì 30 maggio 2017 alle 20:30:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News