Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 17.05 del 23 Ottobre 2017

La Lega sbarca a Genova: in Tribunale per sbloccare i conti

La Lega sbarca a Genova: in Tribunale per sbloccare i conti

Genova - «Domani siamo in tribunale a Genova» per presentare il ricorso contro il blocco dei conti correnti della Lega. Lo ha detto Matteo Salvini al termine del Consiglio federale della Lega sul sequestro dei conti del partito. Ma in realtà, il leader del Carroccio non ci sarà e in tribunale andranno solo gli avvocati e i commercialisti leghisti, nessun politico o sit in fuori da Palazzo di Giustizia, depotenziando di fatto quello che sarebbe stato un nuovo pesante attacco della Lega ai magistrati genovesi e dando inizio a una nuova fase più giuridica e meno politica.

Soldi - "Ci è finalmente stato notificato – ha detto Salvini nel corso di una breve conferenza stampa a margine del consiglio federale – l’atto sovietico di cui avevamo avuto conto solo sui giornali, che sequestra tutto. Siamo tranquilli, non è denaro pubblico ma donazioni dei privati. In un Parlamento che ritiene la Lega debba sparire, i parlamentari della Lega questa settimana non parteciperanno ai lavori ma visiteranno le zone terremotate».

Lavoro della magistratura - La Procura, dal canto suo, è tranquilla. La storia del capo delle toghe genovesi Francesco Cozzi, del resto, è quella di un magistrato sempre moderato ed equilibrato, ben lontano dall’immagine caricaturale della “toga rossa” che qualche commentatore ha voluto affibiargli. E lo stesso Cozzi, in un’intervista al Secolo XIX, ha fatto notare come abbia molto ammirato il lavoro di Bobo Maroni da ministro dell’Interno ed abbia collaborato bene con la giunta regionale e in particolare con l’assessore leghista alla Sanità Sonia Viale per individuare la sede della Rems che sostituirà gli ex ospedali psichiatrici giudiziari. Insomma, tutt’altro che un pasdaran anti-leghista per principio.


Lunedì 18 settembre 2017 alle 22:45:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News