Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 19.45 del 18 Novembre 2017

Merella non ci sta: «Leggo sul mio conto giudizi sprezzanti, sto querelando chi...»

Merella non ci sta: «Leggo sul mio conto giudizi sprezzanti, sto querelando chi...»

Genova - Dopo il sostegno a Gianni Crivello ufficializzato nella giornata di ieri, Arcangelo Merella - sul proprio profilo Facebook - torna all'attacco nei confronti di chi in questi giorni sta commentando aspramente il suo operato passato.

«Leggo sul mio conto giudizi sprezzanti relativi alla mia attività di assessore di oltre 10 anni fa e per aver fatto qualcosa che dopo 15 anni nessuno ha ancora pensato di modificare. Vedremo se nell'immediato futuro ci sarà chi vorrà metterci mano».

«Ma la cosa che più detesto, - ammette il candidato di Ge9sì - nella pur legittima critica che chiunque può fare, riguarda le aree blu e per le quali vorrei, ancora una volta chiarire che, è vero che è dovuto a me la sua istituzione a Genova, già in allora, una delle poche città medio grandi a non averle; l'iniziativa è stata approvata a larghissima maggioranza dal Consiglio Comunale e dopo una serie di infinite riunioni con cittadini, municipi, associazioni di categoria etc; le tariffe fissate in allora erano più basse di quelle attuali, al cui aumento e rigidità non ho minimamente contribuito».

«Ma la cosa che veramente da fastidio - prosegue Merella - è la ricorrente affermazione di un mio personale interesse nella creazione della Genova Parcheggi ( ricordo che fu costituita dal Sindaco Sansa) attraverso il coinvolgimento di mia moglie».

Querele - «Questa pesante calunnia fu già 10 anni fa oggetto di denuncia contro ignoti depositata presso il nucleo di polizia giudiziaria della Guardia di Finanza perché indagasse sull'autore. Naturalmente nessuno si assume mai la paternità di cosa che ha sentito dire.
Siccome questa insopportabile calunnia continua ed è amplificata dai social, informo che il mio avvocato ha già predisposto querela per diffamazione che deposito presso la Polizia Postale affinché proceda all'identificazione degli autori chiamati a rispondere in sede giudiziaria della diffamazione».

Domenica 18 giugno 2017 alle 12:30:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News