Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 16.20 del 16 Gennaio 2018

Genoa finalmente attrezzato per la salvezza con Ballardini e gli acquisti di gennaio

Genoa finalmente attrezzato per la salvezza con Ballardini e gli acquisti di gennaio

Genova - Rieccoci. Mi scuso per l’assenza un poco più lunga del previsto ma scrivere in quei giorni sarebbe stato inutile. O CittadiGenova mi dava lo spazio di 5 rubriche o scrivere tre parole avrebbe lasciato il mio pensiero monco di argomentazioni e sfaccettature che alla fine sono, sempre secondo me, più importanti di quello che normalmente viene definita “sostanza”. Oggi il Genoa viene da due prestazioni importanti contro squadre di vertice che hanno fruttato 4 punti e tanta autostima.
La novità è Ballardini ma anche l’inserimento di giocatori importanti su un telaio che già dai primi di gennaio si vedeva più solido. Se prendiamo in esame le ultime 6 gare di cui 3 giocate fuori casa, una a Milano con l’Inter poi a Torino con la Juve e a Cagliari e le altre tre al Tempio contro Bologna, Catania e Lazio, possiamo notare come abbiano fruttato 2 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte con un bottino di 8 punti e una media inglese che porterebbe, in proiezione campionato, portare a una considerevole classifica di oltre 50 punti. E’ evidente che il trend è incoraggiante e lo è ancor di più se si tiene conto del gioco espresso. Infatti a mio giudizio solo il secondo tempo col Catania ci ha visto in difficoltà come lo eravamo stati sino al mercato di gennaio. I giocatori aggiunti alla rosa nella campagna di gennaio stanno entrando in sintonia con la squadra e di questo se ne avvantaggiano tutti. Come potete vedere ho lasciato fuori del ragionamento l’allenatore. Sta facendo bene ma penso che senza l’azione della società e il rafforzamento della rosa anche l’opera del pur bravo Ballardini non avrebbe prodotto risultati molto migliori del suo predecessore. Oggi finalmente ogni ruolo è coperto da due titolari veri e non si hanno più scoperture eclatanti tipo quella del terzino destro che, a mio parere, è costato un gran numero di punti. Uno potrebbe dire “ma allora l’ allenator”. Beh si, io la penso così da sempre, per me l’allenatore, l’ allenatore bravo riesce a ottenere il massimo dai suoi giocatori, ma se il massimo è insufficiente ha voglia di lavorare. Al contrario ci sono allenatori che quasi sempre riescono a tirare fuori il “minimo” dai loro calciatori ed allora i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Per fortuna Ballardini non è uno di questi.
La strada è ancora lunga impervia e più il campionato si dimostra calcato da dei grandi “mediomen” e più recuperare e mettersi la paura alle spalle sarà difficile ma adesso il Genoa è attrezzato per farcela. Tutte le componenti, i tifosi in testa, del mondo Genoa ora sono abili e arruolati per ottenere l’ impresa, avremo tutta l’estate per discutere affibbiare colpe dire la nostra, insomma per giudicare ma l’estate è lunga e quando starà per finire io vorrò vedere il “mio” Genoa ancora in serie A. Di moduli tattiche e impronta del nuovo Mister ne parlerò la prossima settimana.

Saluti a tutti e alla prossima
Roberto Del Ponte

Mercoledì 6 febbraio 2013 alle 20:15:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News