Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 08.00 del 18 Gennaio 2018

Trasporto ferroviario regionale: il 2012 comincerà con qualche certezza in più

Trasporto ferroviario regionale: il 2012 comincerà con qualche certezza in più

Genova - Nell’imminenza del Natale i pendolari e cittadini liguri hanno appreso con grande soddisfazione del ripristino totale, da parte del Governo Monti, delle risorse da destinare ai Contratti di Servizio 2012 per il trasporto ferroviario regionale.

Pertanto i pendolari e cittadini liguri auspicano che quanto prima la Regione Liguria confermi il programma di esercizio ora limitato a marzo fino a dicembre 2012 e destini gli aumenti tariffari 2012 al ripristino dei più significativi treni tagliati nel corso del 2011, assicurando, in questo modo, un servizio dignitoso ai propri cittadini.

Il ripristino dei fondi da destinare ai contratti di servizio per il trasporto ferroviario regionale permetterà ai pendolari e ai cittadini liguri di vivere un 2012 meno drammatico di quanto prospettato negli scorsi mesi, ma, purtroppo, non risolverà tutte le problematiche proprie del trasporto ferroviario della nostra regione.

Un trasporto ferroviario purtroppo frutto di accavallarsi di scelte sbagliate nel corso degli anni, di limitate risorse e di assenza di programmazione integrata.

I pendolari e cittadini liguri auspicano quindi che, superata la situazione emergenziale degli ultimi mesi, sia dato vita ad un serio tavolo di confronto con la Regione finalizzato ad serio ripensamento del contratto di servizio firmato nel 2009 ed alla riscrittura del piano di esercizio ferroviario 2013.
Un contratto di servizio che incentivi Trenitalia a miglioramenti progressivi nella qualità del servizio erogato e che metta in discussione i costi e soprattutto i tempi di percorrenza autocertificati da Trenitalia, confrontandoli con quelli che sono i livelli prestazionali europei, e che si ponga come obiettivo un’integrazione modale e tariffaria tra i vari mezzi a livello regionale ed extraregionale.
Un piano di esercizio che tenga conto delle differenti esigenze di mobilità presenti nella nostra regione mettendo in offerta diverse tipologie di treni: suburbani per l’area metropolitana genovese, regionali di bacino con capillarità di fermate nel territorio e regionali veloci per unire in tempi limitati il capoluogo di regione alle più importanti città liguri e delle regioni limitrofe, riequilibrando un’offerta di servizio insufficiente in termini di copertura temporale e territoriale.
E ultimo ma non ultimo, serie politiche di investimenti e di pianificazione che abbiano come obiettivo l’adozione di un piano regionale dei trasporti che programmi un progressivo miglioramento del servizio e l’adozione di un proprio fondo regionale trasporti che fornisca risorse certe e continuative per gli investimenti.

Comitato Pendolari Genova-Milano Newsletter

Venerdì 23 dicembre 2011 alle 21:15:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News