Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 14.20 del 19 Ottobre 2017

Aon Open Challenger, si alza il sipario sulla quindicesima edizione

Dal 3 al 10 settembre a Valletta Cambiaso

Aon Open Challenger, si alza il sipario sulla quindicesima edizione

Genova - Si alza il sipario sulla quindicesima edizione dell'Aon Open Challenger-Memorial Giorgio Messina, il torneo internazionale di tennis che andrà in scena a Genova presso la splendida struttura di Valletta Cambiaso dal 3 al 10 settembre 2017. Al via un'edizione che si preannuncia già super, con un montepremi ulteriormente aumentato a 150mila dollari: il torneo di Genova si conferma ancora una volta in Italia secondo soltanto agli Internazionali di Roma per importanza e montepremi, ma anche per la presenza di giocatori dal palmares straordinario. Quest'anno l'entry list è sicuramente la migliore di sempre: in base all'ultima classifica ATP del 28 agosto 2017, ai nastri di partenza un giocatore tra i top 50 del mondo, tre nei migliori 60 del ranking, sei tra i migliori cento del mondo, otto tra i primi 110 e undici tra i top 120. Un altro numero straordinario dell'Aon Open Challenger Memorial Giorgio Messina è certificato dai titoli vinti nei tornei ATP World Tour 250 e ATP World Tour 500 dai tennisti nell'entry list: sono addirittura 16, cifra record. Nel dettaglioJirí Veselý ha vinto Auckland nel 2015, due successi per Federico Delbonis (San Paolo e Marrakech), tre invece quelli ottenuti daAndreas Seppi (Eastbourne nel 2011, Belgrado e Mosca nel 2012). Addirittura cinque quelli vinti da Martin Klizan: ha messo il suo nome nell'albo d'oro nei tornei ATP World Tour 500 di Amburgo e Rotterdam e tre successi negli ATP World Tour 250 (San Pietroburgo, Monaco di Baviera e Casablanca). Cinque sigilli anche per lo spagnolo Guillermo Garcia Lopez negli ATP World Tour 250 (Kitzbühel, Bangkok, Casablanca, Zagabria, Bucarest). Sedici titoli che potrebbero diventare addirittura trentadue se dovessero entrare nel tabellone principale lo spagnolo Tommy Robredo (12 vittorie) e il francese Paul-Henri Mathieu (4) che al momento sono fuori dal Main Draw ma potrebbero rientrare in caso di rinunce.

I 22 tennisti presenti nell'entry list provengono da ben tredici nazioni diverse: un torneo, quello genovese, che è diventato sempre di più un punto di riferimento tra i tennisti del circuito ATP. Il livello altissimo del Main Draw è testimoniato anche dal Cut-Off, cioè la posizione nel ranking del 'peggior' giocatore che può partecipare al torneo: quest'anno a Genova è fissato a 168. Ad esempio, giocatori di straordinario calibro come lo spagnoloTommy Robredo e l'italiano Simone Bolelli al momento sono fuori, ma potrebbero rientrare nel Main Draw in caso di rinunce e andrebbero ad arricchire un parterre già eccezionale.

La direzione del torneo è affidata quest'anno a Sergio Palmieri, nome illustre del tennis internazionale, Direttore Organizzativo della FIT, Direttore degli Internazionali d'Italia e Coordinatore del Settore Tecnico che si occupa di tutti gli incontri di Coppa Davis e Fed Cup disputati in Italia e affianca il capitano non giocatore Corrado Barazzutti in tutti i match, in casa e all'estero. I nomi degli illustri tennisti che saranno a Genova sono quelli dell'atleta tedescoJan-Lennard Struff (49'), della Repubblica Ceca Jirí Veselý (55esimo del ranking mondiale e dell'argentino Federico Delbonis (60'). A disposizione anche quattro wild card: le prime due sono state assegnate all'italiano Matteo Donati e il greco Stefanos Tsitsipas, 19enne che l'anno scorso è stato il numero uno del mondo a livello juniores. Ad infiammare il pubblico genovese ci saranno anche alcuni tra i migliori giocatori italiani: Andreas Seppi, numero 81 del mondo ma già nella top 20 mondiale e vincitore di tre titoli nei tornei ATP World Tour 250. Seppi è anche uno dei giocatori di spicco della nazionale italiana di Coppa Davis con 18 presenze: per lui un gradito ritorno a Genova, dove era stato per l'ultima volta nel 2013. Il ligure Alessandro Giannessi, numero 91 del mondo e Marco Cecchinato (102') che fanno parte del giro della squadra azzurra di Davis. Presente all'Aon Open Challenger Memorial Giorgio Messina anche il giovanissimo Matteo Berrettini, protagonista nelle ultime settimane con la vittoria nel Challenger di San Benedetto del Tronto e della finalissima a Portoroz: negli ultimi mesi ha scalato oltre 300 posizioni del ranking. A completare la 'squadra' degli azzurri ancheStefano Travaglia. Ai nastri di partenza anche due vincitori delle precedenti edizioni dell'Aon Open Challenger Memorial Giorgio Messina che sono stati molto apprezzati dal pubblico genovese, il tedesco Dustin Brown che trionfò a Valletta Cambiaso nel 2013 e il polacco Jerzy Janowicz, già numero 14 del mondo, che ha vinto nella scorsa edizione. E attenzione anche allo spagnolo Garcia Lopez (già numero 23 del mondo), che nel suo palmares può contare su cinque titoli conquistati nei tornei ATP World Tour 250.

Il prestigio guadagnato nel corso delle quindici edizioni è stato soprattutto frutto dell'appoggio dei numerosi sponsor ed in particolare delGruppo Messina e del main sponsor Aon, primo gruppo in Italia e nel mondo nella consulenza dei rischi e delle risorse umane, nell'intermediazione assicurativa e riassicurativa, che nel 2016 ha realizzato in Italia ricavi complessivi per 207 milioni di euro e ha intermediato premi per quasi 3 miliardi di euro.

Venerdì 1 settembre 2017 alle 20:00:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News