Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 10.00 del 27 Maggio 2017

La matricola terribile Carpi per la Samp: Castori pronto a giocare con il 3-5-1-1

La matricola terribile Carpi per la Samp: Castori pronto a giocare con il 3-5-1-1

Genova - Il Carpi è la squadra più indecifrabile della serie A: arrivata nel massimo campionato quasi per caso e comunque senza averlo pianificato, i biancorossi fino a due anni fa non erano neppure mai stati in B; per la nuova, clamorosa, avventura, la formazione di Castori ha cambiato pelle ma resta un'incognita. Il protagonista del miracolo Carpi è Stefano Bonacini, il signor Gaudì, uomo di moda e di sport: il suo marchio era già entrato nel calcio con alcune sponsorizzazioni, poi l'ingresso in società e il clamoroso successo. Rispetto alla cavalcata in serie B è cambiato moltissimo: in primo luogo colui che la squadra l’ha costruita e plasmata, Cristiano Giuntoli, il direttore sportivo passato quest’ estate al Napoli. Al suo posto è arrivato un altro dirigente molto stimato, Sean Sogliano, che ha quasi rivoluzionato la squadra. Per la stampa sportiva la formazione titolare del Carpi in serie A sarà undici – undicesimi diversa rispetto a quella della passata stagione ma Castori non sembra pensarla allo stesso modo.

Rosa - Dello scorso campionato a Marassi dovrebbero giocare i difensori Simone Romagnoli (nulla da spartire con il neo milanista) e l'imperiese Riccardo Gagliolo, l'esterno Gaetano Letizia, il centrocampista Filippo Porcari e il poderoso attaccante Jerry Mbakogu. Per il resto spazio a forze fresche e, sperano a Carpi, pronte per la serie A: tra gli altri spiccano il portiere Brkic, l'ex juventino Marrone, gli ex viola Lazzari e Matos e l'esterno destro brasiliano Wallace, arrivato in prestito dal Chelsea.

Mister - Il modulo è l'abbottonatissimo 3-5-1-1 tutto corsa e cuore impostato da Fabrizio Castori: allenatore vecchia maniera, tuta da ginnastica sempre addosso e temperamento focoso. Al punto da subire una squalifica a due anni dopo avere perso la testa nella sfida promozione vinta contro il Lumezzane quando allenava il Cesena. Da allora ha messo la testa a posto ed elaborato un calcio semplice e vincente: per la prima volta in vita sua potrà misurarsi in serie A.

Venerdì 21 agosto 2015 alle 16:00:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News