Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 21.36 del 17 Novembre 2017

Spettacolo al Ferraris, il Torino è battuto

Spettacolo al Ferraris, il Torino è battuto

Genova - Genoa show, batte il Torino 3-2 e ora la salvezza è veramente a un passo. I gol per i padroni di casa sono stati realizzati da Cerci, un ex (doppietta su rigore) e da Rigoni mentre per gli ospiti da Immobile (anche lui doppietta). Con la sconfitta del Frosinone in casa del Carpi il distacco del grifone dal terzultimo posto è di 8 punti, con i ciociari che verranno al Ferraris tra due turni.

Primo Tempo - Gasperini sorprende tutti e, rispetto alle indicazioni della vigilia, lascia in panchina Rigoni e lancia Gabriel Silva sulla linea di centrocampo con Laxalt spostato nel tridente insieme a Pandev e Cerci. Partenza sprint del Torino che va subito in vantaggio al 4’ con Immobile bravo a sfruttare un assist di Belotti e a battere Perin. Il Genoa prova a reagire ma nel momento di maggiore pressione subisce il raddoppio: al 15’ Immobile viene lanciato da Acquah e in girata spedisce il pallone all’angolino con Perin battuto. Un doppio ceffone che sveglia i rossoblu bravi a restare uniti e a trovare il gol per riaprire il match. Al 19’ Molinaro falcia Ansaldi in area di rigore e Doveri concede il penalty: sul dischetto va Cerci che batte Padelli. Pochi minuti dopo ci sarebbe un altro penalty su Pandev colpito da Peres al momento di battere a rete ma stavolta sia l’arbitro che il giudice di porta lasciano correre. Il Genoa non ci sta e vuole andare negli spogliatoi in parità. Nel recupero grossa ingenuità di Acquah che atterra Izzo pronto a colpire di testa. Doveri non ha dubbi, è rigore. Sul dischetto va ancora Cerci che spiazza Padelli. Pareggio meritato e ripresa tutta da giocare.

Secondo Tempo - Nella ripresa Gasperini toglie Laxalt e inserisce Rigoni, la sostituzione si rivelerà azzeccata per l’andamento degli ultimi 45’. Il tecnico del grifone vuole i tre punti e dopo 10 minuti cambia Cerci con Suso: dai piedi dell’esterno arrivato dal Milan nasce il gol della rimonta. Al 20’ da una punizione battuta sulla destra Rigoni viene lasciato tutto solo in area di rigore e batte Padelli. Ora è delirio, il Genoa ha messo il turbo e il Torino è scosso. Ventura si affida a Maxi Lopez (in passato ha segnato al Genoa nel derby) ma è il Genoa ad andare vicino alla quarta marcatura con Suso senza però trovare la giusta mira. Nel recupero De Maio calcia a botta sicura ma il suo tiro viene deviato. Finisce qui, il Genoa sale a 34 punti e domenica può andare Napoli con maggiore tranquillità. La salvezza è ormai cosa fatta e nella prossima sfida interna, contro il Frosinone, si può mettere la parola fine a un campionato tribolato e pieno di insidie.

Domenica 13 marzo 2016 alle 17:30:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News