Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 21.30 del 5 Dicembre 2016

Coisp: "La sicurezza non può essere militarizzata o peggio ancora privatizzata

Coisp: `La sicurezza non può essere militarizzata o peggio ancora privatizzata
Liguria - “Facciamo subito una premessa, se una persona deve essere operata al cuore ci si rivolge ad un cardiochirurgo e non ad un dentista, questo esempio calzante è per far capire che oggi in Italia si vuole deputare la sicurezza a soggetti che non hanno idonea preparazione operativa/giuridica per operare nelle nostre strada; in Italia non si può demandare la sicurezza ai nostri militari o peggio ancora alla vigilanza privata, ma bisogna mantenerla, con decisione, prerogativa delle Forze dell’Ordine, come avviene in tutti i paesi democratici”: lo ha affermato Matteo Bianchi leader del COISP Liguria, sulle continue notizie che si susseguono nella nostra regione in questi giorni in tema di sicurezza e su chi deve svolgere i vari servizi di Polizia.

”Oggi crediamo che quei soggetti che vogliono una maggiore sicurezza, debbano gridare con forza, come noi quotidianamente facciamo, che gli attuali organici delle Forze di Polizia sono insufficienti a garantire standard minimi di sicurezza, ed attuare tutte quelle azioni perché chi ci Governa finalmente decida di assumere maggiori unità, ma non uscire con boutade che minano più che altro la democrazia e la sicurezza stessa nel nostro paese".

"Sicuramente l’impiego dei militari nelle nostre città sarebbe un palliativo che garantirebbe una maggiore percezione di sicurezza, ma sicuramente non andrebbe a contrastare in maniera efficace il crimine inteso come tale. Ora se proprio si ritiene indispensabile a breve termine l’utilizzo dei soldati o della vigilanza privata che questi vado a svolgere quelle mansioni che sono prettamente di vigilanza come ad esempio la sorveglianza delle Prefetture o delle varie sedi di Banca d’Italia, andando così a recuperare quelle risorse umane per le Forze dell’Ordine visto che ad oggi la vigilanza di dette strutture e a loro deputata".

"Fa sorridere che fino ad oggi nessun politico abbia chiesto magari di far svolgere i servizi di scorta per loro previsti, dai militari anziché alle Forze dell’Ordine, recuperando così risorse atte a garantire la sicurezza per le nostre città, forse non hanno un’adeguata preparazione per svolgere tale servizio ? mentre per la sicurezza delle città potrebbero comunque andare bene tanto quella riguarda i cittadini e non loro stessi?”, ha concluso Bianchi.
Mercoledì 30 novembre 2016 alle 11:00:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News