Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 15.00 del 24 Novembre 2017

Sarà un'influenza pesante, meglio evitarla

Sta arrivando la cino-australiana, responsabile di una delle pandemie più gravi degli ultimi dieci anni.

Sarà un´influenza pesante, meglio evitarla

Liguria - E’ novembre e già si inizia a parlare della nuova influenza che sta arrivando anche in Italia dopo essere passata per l’Australia con conseguenze molto serie. Pare infatti che i ceppi del 2017-2018 di quella che chiameremo influenza "cino-australiana", siano particolarmente aggressivi e che ci dobbiamo preparare all’influenza più pesante degli ultimi dieci anni.

Dall'altra parte del Pianeta pere che siano state ben 52 le vittime (tra cui anche giovani e bambini) ed è per questo che la fama dei nuovi virus che la provocano sta facendo il giro del mondo seminando un certo panico. I sintomi sono quelli classici, simili a quelli che lo scorso anno hanno tenuto a letto circa 150mila liguri: febbre alta, mal di testa, dolori articolari, provocati da tre ceppi: il ceppo A (H3N2) e due nuovi ceppi A e B (A/Brisbane e B/Florida) di cui attualmente si attendono i primi contagi in Europa dopo che la nuova influenza ha attraversato il Sud-est asiatico e la penisola araba.

C'è ancora tempo per il picco, che come sempre si concentra nel periodo natalizio quando le temperature scendono ancora e le frequentazioni con amici e parenti favoriscono il contagio. I primi arrivi del virus sono annunciati tra la metà e la fine di novembre: presto per fare previsioni ma ci si aspetta un contagio numeroso e anche dei casi gravi, soprattutto nelle fasce più a rischio della popolazione

Prevenire è meglio che curare - Le Asl liguri hanno acquistato 319 mila dosi di vaccino (gratuito dal 65esimo anno di età) a fronte di un investimento di 1 milione e 260 mila euro. Per farlo basta rivolgersi al proprio medico di famiglia o alla propria Asl di competenza. Il vaccino è inoltre raccomandato per particolari categorie di lavoratori come gli allevatori a contatto con suini e volatili e per gli operatori sanitari.

Per provare a prevenire il contagio ed evitare la diffusione dei virus possiamo mettere in atto alcune norme igieniche di base oltre che altri escamotage per evitare un abbassamento delle difese immunitarie, eventualità che mette maggiormente a rischio di prendersi l’influenza: lavarsi spesso le mani, coprirsi la bocca e il naso in caso di tosse e starnuti, non uscire di casa se malati ed evitare contatti con chi ha l'influenza in fase acuta, fare attenzione agli sbalzi di temperatura, mangiare bene (una dieta ricca di frutta e verdura, cereali integrali, ecc.), mantenere il corpo idratato, dormire e stressarsi il meno possibile, non rimanere sedentari.

Rimedi naturali - Una delle più consuete conseguenze dell'influenza è l'attacco batterico al cavo aereo e in particolare alla gola con le tonsille particolarmente delicate, per chi non le ha tolte. Fra i rimedi naturali ci sono i gargarismi con acqua e sale oppure succo di limone. Altro tentativo è possibile masticando i chiodi di garofano per qualche minuto dandogli modo di espletare il suo effetto benefico nella cavità orale.

La propoli è adatta in caso di tonsille gonfie e mal di gola ma c'è anche l'opzione echinacea, pianta che sostiene le naturali difese del nostro organismo. Fa molto bene anche una tisana tiepida allo zenzero grattugiato al succo di limone e acqua da bere o con cui fare sciacqui. Idratare la gola è fondamentale mentre anche uno yogurt intero senza zucchero può svolgere un’azione antibatterica nei confronti delle tonsille. Alla base è consigliata una dieta ricca di probiotici e vitamine e una buona igiene orale.

Domenica 12 novembre 2017 alle 13:00:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News