Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 22.00 del 25 Settembre 2017

Un parassita rischia di sterminare le api liguri

Un parassita rischia di sterminare le api liguri

Liguria - La Giunta regionale, su proposta dell'assessore alla Sanità Sonia Viale, ha dato il via libera al Piano di controllo della Varroa per il 2017. La Varroa destructor è un acaro parassita che attacca le api e provoca, appunto, la varroatosi, una malattia che può portare alla scomparsa di interi alveari e che quindi rappresenta un grave problema per il settore della produzione del miele.

La delibera approvata oggi, tenendo conto delle note del ministero della Salute sulle "Indicazioni circa la modalità di organizzazione di un piano di controllo della Varroa sul territorio nazionale", fornisce indicazioni sui controlli che le Asl devono effettuare e recepisce le linee guida per il controllo dell'infestazione da Varroa redatte dal centro di Referenza nazionale per l'Apicoltura.

La strategia ideale per contrastare la diffusione della malattia prevede il coordinamento tra gli apicoltori di una stessa zona, in modo da evitare la presenza di colonie trattate e colonie non trattate. Inoltre è importante alternare i principi attivi utilizzati per la lotta al parassita, con particolare attenzione a modalità di utilizzo e dosaggi. L'alternanza di questi principi attivi scongiura così fenomeni di farmaco resistenza.

La programmazione regionale prevede l'adozione da parte di tutti gli apicoltori di un determinato territorio di trattamenti anti varroa, da effettuarsi in un preciso arco di tempo, e la programmazione di controlli a campione che verifichino che questi trattamenti siano stati effettuati. In Liguria, viste le condizioni climatiche, il trattamento deve essere fatto almeno due volte l'anno, utilizzando solo i farmaci autorizzati.

La tutela delle api, com'è universalmente noto, rappresenta un aspetto fondamentale di tutela dell'ambiente, in virtù dell'importante ruolo che svolgono questi animali, ad esempio con l'impollinazione. "L'attenzione della Giunta – spiega la vicepresidente Viale - riguardo la salvaguardia delle produzioni della nostra terra è sempre molto alta. Le tradizioni alimentari e gastronomiche della Liguria sono una ricchezza da preservare e che non possiamo rischiare venga compromessa".

Martedì 5 settembre 2017 alle 09:30:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News