Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 01.22 del 23 Settembre 2017

Addio al Gabibbo Gero Caldarelli, scomparso a seguito di una lunga malattia | Video

Addio al Gabibbo Gero Caldarelli, scomparso a seguito di una lunga malattia<span class=´linkFotoA1Articolo´> | <a href=´/videogallery/Ciao-Ciao-a-Gero-Caldarelli-che-vestiva-1432.aspx´ class=´FotoVideoA1´>Video</a></span>

Liguria - Un personaggio amatissimo dai bambini, ma molto apprezzato dai grandi. Dal 1990 dietro al Gabibbo che imperversava su "Striscia la Notizia" c'era Gero Caldarelli e forse in pochi sapevano che questo cabarettista di valore era nato a Torino.

Morte - Ieri, 20 agosto, Antonio Ricci, il deus ex machina di Striscia, ha annunciato purtroppo che la lunga malattia di Gero si è conclusa con una sconfitta. Il personaggio che indossava i panni del Gabibbo è stato ricordato da Ricci con queste poche ma significative parole: "Gero è riuscito a dare a un pupazzo, che nasceva arrogante, grazia e poesia". Nato a Torino il 24 agosto 1942, Caldarelli aveva frequentato la scuola di mimo del Piccolo Teatro. Dopo numerose parti sia in teatro che in TV, nel 1974 fondò, insieme a Maurizio Nichetti, la compagnia e scuola di mimo Quelli di Grock.

Carriera - Negli anni Ottanta collaborò con Antonio Ricci già in "Drive In", nei panni di Gawronski e Pendulus, poi nel 1990 venne scelto per interpretare il Gabibbo, il Pupazzo di Striscia la notizia che da allora ha sempre animato. Autore anche di libri, di quadri in gommapiuma e di smalti ad acqua, complice la malattia negli ultimi tempi Gero si era alternato nell’interpretare il Gabibbo con il suo allievo Rocco Gaudimonte. Al quale ora toccherà il compito di prenderne per sempre il posto.

La notizia della scomparsa si è diffusa rapidamente e a ricordarlo anche Gino Rapa dei Fieui di Caruggi legati a doppio filo con Antonio Ricci, con il mondo di Striscia la Norizia e con Gero: "La scorsa primavera sei venuto ad Albenga per la Fionda. Eri stanco, affaticato e un po' preoccupato per la tua salute. Per la prima volta ci hai parlato un po' di te, di Gero non del Gabibbo. Ci hai confidato che Striscia era per te la famiglia e Antonio un fratello buono. Nei due giorni che sei stato ad Albenga hai regalato serenità e gioia, soprattutto ai bambini. Grazie Gero! Con te se ne va un po' di poesia da questo mondo così martoriato. Con te se ne va un po' di leggerezza e di serenità. Quando torneremo a Cologno ci farà strano non trovarti ... ci aspettavi sempre per darci il tuo benvenuto e per le foto. Ma che dico? Ci sarai eccome Gero! E ci saluteremo ancora una volta sotto il gigantesco tapiro!"

Lunedì 21 agosto 2017 alle 10:25:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video

21/08/2017 - Ciao Ciao a Gero Caldarelli che vestiva i panni del Gabibbo


Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News