Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 00.08 del 15 Dicembre 2017

Pd e Rete a sinistra, strali contro il Piano sanitario

Pd e Rete a sinistra, strali contro il Piano sanitario

Liguria - "Un coro di no, distinguo, perplessità e dubbi oggi in Commissione sanità, durante l’audizione delle parti sociali sul nuovo Piano socio sanitario regionale": lo hanno segnalato in una nota dal gruppo Pd in Regione.

Specialisti - "Per i farmacisti - proseguono i dem - non c'è un’adeguata valorizzazione del ruolo delle farmacie nella rete dei servizi socio sanitari. Per i medici Sumai i ritardi nell'includere gli specialisti nell'offerta della sanità ligure non sono superati da questo Piano. Per i medici di medicina generale una delle principali novità del Piano, i Dipartimenti interaziendali (DIAR), non si capisce come funzioni, come si inserisca nella governance del sistema e se sostituisca o meno gli altri tipi di dipartimento e il ruolo delle stesse Asl. Inoltre, ancora i medici di medicina generale denunciano l'assenza di risposte su un tema tuttora irrisolto come quello di un’adeguata informatizzazione del servizio sanitario regionale.
Per i medici ospedalieri, infine, il Piano non fa i conti con il decreto Balduzzi, che disciplina e rivoluziona gli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi dell'assistenza ospedaliera, la cui applicazione può essere graduata, ma non certo ignorata.
Tutti denunciano uno scarsissimo coinvolgimento degli stakeholder. Insomma della partecipazione annunciata con il Libro Bianco non c'è alcuna traccia. E quel che è peggio è che emerge con chiarezza come questo Piano non sia minimamente all'altezza delle sfide che attendono la sanità ligure nel prossimo futuro".

Personale medico - Critiche anche da parte dei consiglieri regionali di Rete a Sinistra/Liberamente Liguria Gianni Pastorino e Francesco Battistini: "Entrando nel merito, il nuovo piano sanitario presenta debolezze eclatanti. Anzitutto tenta di fare le nozze con i fichi secchi; basta considerare come intende affrontare le questioni di organico del personale medico – commentano Pastorino e Battistini -. Per fare un esempio, in tutto il territorio di ASL3 ci sono soltanto 8 ortopedici, di cui solo 2 a tempo pieno: 100.000 pazienti per ciascun medico. I conti si fanno presto: mancano gli specialisti, quindi le liste d’attesa non possono che allungarsi a dismisura. Le sigle sindacali hanno lamentato fortemente la mancanza di dialogo in fase di stesura del piano. La giunta ha scritto questo documento chiudendosi nella torre d’avorio, senza ascoltare nessuno. Risultato: oggi tutti contro il nuovo piano sanitario regionale. I professionisti avrebbero potuto portare contributi importanti, e invece sono stati esclusi: una grande occasione persa per il documento sanitario più importante della legislatura. Un atteggiamento che non condividiamo affatto; e che cercheremo di sanare proponendo i dovuti correttivi. Forse c’è qualche mal di pancia anche dalle parti della maggioranza".

Giovedì 12 ottobre 2017 alle 21:15:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News