Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 11.40 del 21 Settembre 2017

Pallanuoto: Jug battuto, prestazione super della Pro Recco

Pallanuoto: Jug battuto, prestazione super della Pro Recco

Liguria - Una Pro Recco stellare abbatte lo Jug campione d'Europa in carica: seppur privi di Tempesti e Mandic, i biancocelesti vincono per 9-5. Partita intensa alle Piscine di Albaro, con il sindaco di Genova Marco Doria, l'assessore regionale allo sport Ilaria Cavo e l'attaccante della Sampdoria Budimir, ad impreziosire la tribuna Vip.

I croati - in panchina Krzic vista la squalifica di Kobescak - partono forte e passano dopo 58 secondi: Fatovic, con l'uomo in più, è lesto ad approfittare di una respinta di Volarevic sul destro di Perrone. Un minuto e mezzo dopo pareggia Echenique in avanzata centrale solitaria. Loncar riporta in vantaggio i suoi segnando da distanza ravvicinata. L'alzo e tiro di Di Fulvio vale il pareggio a 90 secondi dalla prima sirena.

Il secondo parziale si sblocca solo dopo 4 minuti e mezzo: Filipovic, con l'uomo in più, trova il filtrante per Ivovic che dai due metri supera Bijac al volo. Volarevic respinge gli assalti dei campioni d'Europa e la Pro Recco va al cambio campo sul +1.

Dopo l'esibizione di nuoto sincronizzato di Marta Murru e Francesca Zunino, doppio della Nazionale assoluta B tesserate per la Rari Nantes Savona, ha avvio il terzo tempo. Lo Jug pareggia dopo 100 secondi con il tap-in di Loncar. La squadra di Vujasinovic si rituffa in avanti e passa a due e venti dalla sirena: è Fondelli, in superiorità, a battere Bijac dai cinque metri. La Pro Recco va sul +2 nell'azione successiva, ancora con l'uomo in più: questa volta è Sukno a mettere il timbro sul match. I croati, a 27 secondi dalla fine, trovano il quarto gol sfruttando con Markovic il terzo fallo di Figlioli. Ci vuole ancora il destro di Sukno, a dodici secondi dalla sirena, per la rete che significa 6-4.

Nel quarto tempo i biancocelesti scappano sul +3 con l'alzo e tiro di Ivovic. Lo Jug accorcia con l'uomo in più grazie al gol dell'ex Perrone. La svolta a due minuti dal termine: Aicardi fa espellere Macan e Molina da posizione 5 trova il diagonale perfetto che ha il valore di una sentenza. C'è ancora tempo per la terza rete di Sukno: Albaro fa festa, la Pro Recco vince 9-5.

"Abbiamo giocato bene, specialmente in difesa - ammette mister Vujasinovic -. Mi è piaciuto l'atteggiamento della squadra, l'aver retto l'impatto fisico contro una grande squadra che ha appena stravinto la Lega Adriatica. L'unica nota stonata è rappresentata da alcuni gol che potevano essere evitati. Andiamo a Budapest da favoriti e questo certo non gioca a nostro favore, ma abbiamo giocatori che sapranno reggere la pressione".

Giovedì 6 aprile 2017 alle 09:00:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News