Notizie cronaca genova Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 15.54 del 21 Febbraio 2018

Ilva, cosa è successo oggi | Video

Ilva, cosa è successo oggi<span class=´linkFotoA1Articolo´> | <a href=´/videogallery/Ilva-dalla-Regione-il-resoconto-dal-1706.aspx´ class=´FotoVideoA1´>Video</a></span>

Ponente - Si è tenuto questa mattina in Regione Liguria il tavolo per la vertenza Ilva. Alla riunione, oltre ai vertici di Comune e Regione, autorità di portuale di sistema, Società per Cornigliano e Filse, partecipano Matthie Jehl e Samuele Pasi, rispettivamente amministratore delegato e direttore generale di Am InvestCo, il commissario straordinario di Ilva Enrico Laghi e il capo di gabinetto del Mise Ernesto Somma con il responsabile della gestione vertenze imprese in crisi Giampietro Castano.

Aree - Al termine del vertice ha fatto il punto della situazione il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti: «Siamo comunque tutti molto ottimisti in un clima di collaborazione istituzionale, tra noi Comune e Autorità portuale, ma anche con una disponibilità sostanziale del gruppo Mittal a sostenere lo stabilimento di Genova e la presenza in territorio ligure. Il vertice nasce dalle considerazioni del tavolo per l’Accordo di Programma che si è tenuto la settimana scorsa in cui le parti ne hanno riconosciuto la validità». Sul tema delle aree delle acciaierie di Cornigliano vincolate dall'Accordo di Programma il governatore ligure ha aggiunto: «Non stiamo scambiando metri quadri con lavoratori, stiamo dicendo che aspettiamo di conoscere un piano industriale condiviso con le parti sociali per accompagnare questo percorso nel modo più costruttivo possibile». Toti, parlando del futuro dei dipendenti di Ilva «non ha escluso che eventuali esuberi possano essere impiegati da Società per Cornigliano per realizzare interventi sulle aree che saranno liberate dall'acciaieria».

Sviluppo - Il governatore della Liguria si è poi soffermato sul tema degli investimenti: «Con le parti interessate abbiamo discusso sia della situazione occupazionale, che della Società di Cornigliano che può accompagnare il consolidamento dell’esperienza di Mittal e il rilancio del sito produttivo».

Puglia - Infine Toti si è soffermato sulla situazione genovese e quella di Taranto: «Qua è molto diverso perché esiste un tavolo riconosciuto da tutti, istituzioni locali, Governo, ArcelorMittal, commissari e parti sociali e qui sta cominciando un percorso costruttivo. A Taranto si sta aspettando una sentenza, ove non ci siano considerazioni diverse, da parte di un tribunale amministrativo. Ritengo che la via genovese sia quella più giusta».

Lunedì 22 gennaio 2018 alle 16:30:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video

22/01/2018 - Ilva, dalla Regione il resoconto dal primo tavolo. 'Siamo molto ottimisti'


Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News