Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 20.35 del 23 Gennaio 2018

Dal Tardini sono arrivate risposte importanti

Dal Tardini sono arrivate risposte importanti

- Mentre a Genova i cugini maramaldeggiavano contro Moras e compagni, rispedendo a casa l'amico Nicolini, il burbero Mandorlo con l'altro amico Bordin e ci superavano in classifica con tanto di manita, credo per la prima volta in campionato, noi stavamo già tornando da Parma con un punto, importante oltre che meritato, in saccoccia. Sentivo Lucarelli e Donadoni lamentarsi del non essere riusciti a vincere. Beh ne hanno ben donde. Infatti hanno giocato in un campo in discesa sia il primo che il secondo tempo, c'è da chiedersi se all'intervallo non ci sia stato il cambio campo o ci sia qualcosa di geologicamente discutibile al tardini, e quindi sono stati un poco favoriti dai 6 titani che sollevavano il manto erboso, sempre prodomo i crociati. Mi dice, chi ha sentito sky, che a un certo punto il Gaspe sarebbe sbottato con un "fischia solo per loro". Tommasi, piccino, vuole arbitrare all'inglese e finisce per concedere a Paletta e Lucarelli un'esibizione di Rugby Australiano, ma cucciolotto non è in malafede e forse nemmeno incompetente o senza memoria, bimbo lui è sfortunato. Qualche sua chicca? Eccola: assegna la punizione con cui il Parma, con due o tre irregolarità riesce a segnare (vedere il rientro di Parolo quando appoggia a uno Schelotto rimasto imperterrito solo in area davanti al solo portiere per 30 secondi), che non c'è è un tuffo plateale, e non sarà l'unico di Amauri, bene anzi male lui è li a 3 metri e giudica come giudicherebbe fallo di mano la presa col guantone in una partita di baseball. Poi sfortunato, non vede da 3 metri, tanto era distante, le deviazioni (2 in momenti diversi) di Paletta su tiri di De Ceglie, uno di questi appoggia il pallone sulla traversa, ma lui è come un skipper di laser che monta il fiocco. Non è incompetente o malafede, è solo sfortunato ciccino. Poi ammonisce Konate per simulazione, vai a vedere se c'era, ma poco dopo non ammonisce Amauri che alla Cagnotto vola all'indietro in area, col genoano più vicino a 2 metri e non solo non lo ammonisce ma fa proseguire l'azione che manca poco porta a una loro segnatura. Tralascio fuorigioco fischiati ad minchiam e la marcatura dei due buttafuori su Calaio'. La memoria non è il forte di sto Tommasi. Quindi buon Genoa contro tutto e tutti, tra l'altro un Genoa, quello presentato dal Mister da turn over, fuori Gila e Sculli e anche gli infortunati Kucka, Antonini, Versaljko poi lo squalificato Sturaro e dopo 15 minuti l'infortunato Matuza. Insomma alla squadra titolare o presunta tale mancavano 7 pedine, mica male. Togliete 7 titolari a tutte le squadre in classifica sotto il Napoli e ditemi che risultato avrEbbero ottenuto a Parma. Dovevamo e potevamo vincere, abbiamo pareggiato pazienza, mancano ancora 9 gare penso faremo bene. La gara di ieri qualcosa ci ha detto, ci ha detto che Cofie merita di giocare con maggiore frequenza è stato molto bravo sia in fase di contenimento che tattica e ha fatto girare bene la squadra, Perin deve andare in Brasile ha stravinto il duello con Mirante. Buonissimo primo tempo di Marchese, dotato di un sinistro eccellente, il ragazzo è un poco calato nel secondo tempo ma è certamente una sicurezza come, ormai, lo sono Burdisso e De Maio. A fase alterne Motta e De Ceglie, meglio il primo tempo per il primo il secondo nel secondo; molle la prestazione di Konate, autore del pregevole assist a Cofie da cui è scaturito il gol del momentaneo vantaggio, poi mai capace di entrare e incidere nella gara. Ottimo Calaio' era da tutte le parti e avrebbe meritato la segnatura su quella spizzicata uscita di un niente.
Mercoledì ci sarà la Lazio che si è divisa la posta con un Milan ferito ma autore di una pregevole gara contro i romani, mi dicono perchè le gare della sera non le ho quasi viste. Il guaio di Milan-Lazio e Catania-Juve è stata la quasi contemporaneità di Real Madrid Barcellona in onda su sky 205, beh sembrava un altro sport. Quanto è lontano il calcio Italiano da quello spettacolo.

A risentirci presto
Roberto Del Ponte

Lunedì 24 marzo 2014 alle 20:00:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News