Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 22.42 del 21 Gennaio 2018

Dopo Empoli e Atalanta ecco la Roma: primo impegno ostico per la Samp

Dopo Empoli e Atalanta ecco la Roma: primo impegno ostico per la Samp

- Carissimi Amici Blucerchiati, l'inizio del campionato della Samp ha portato a due buoni successi di misura, ottenuti il primo in trasferta, ad Empoli, con gemma di Muriel, ed il secondo in rimonta in casa contro l'Atalanta gasperiniana, rigore di Quagliarella e punto decisivo di Barreto. Nel frattempo, finalmente, si è chiuso il mercato: la Samp ha definito, l'acquisto di Praet dall'Anderlecht, e proprio sul filo di lana si è assicurata le prestazioni del difensore Krajnc, provenienza Cagliari. E Cassano? Coerentemente il novantanove ha rifiutato le possibilità Entella, Spezia, Pescara e Palermo, ed è rimasto, da separato in casa, alla Samp, fuori rosa, e fuori dalla lista dei venticinque, il che significa che sino a gennaio non potrà giocare; si allenerà fuori dal gruppo, una situazione surreale, ed anche un po' paradossale... Questione di cuore, o di ripicca, come dice Ferrero? Di certo Cassano non ha messo i soldi davanti a tutto, altrimenti non si sarebbe già in passato ridotto l'ingaggio pur di tornare. Il comportamento della società lo vedo abbastanza strano ed autolesionistico; capisco il progetto, puntare sui giovani, fare plusvalenze, ecc... ; non capisco i tira e molla, il volere imporre Antonio a tutti i costi ad allenatori che non lo volevano, fare poi un contratto che possa anestetizzare le cassanate, pena l'esclusione, l'aver verificato l'impegno, ed anche le discrete prestazioni dell'attaccante, l'averlo visto arrivare al raduno pimpante e fisicamente ok come non mai, l'avergli ribadito che avrebbe dovuto accettare la panca senza problemi, l'aver dichiarato che è tutto a posto, per finire infatti poi solo qualche giorno dopo a metterlo fuori rosa. Insomma, non è che si capisca molto, a me sembra francamente una tafazzata, ho capito che uno può anche buttare via i suoi soldi (!?!), ma perché eliderlo così, il giocatore, dalla lista dei 25... siamo proprio sicuri che buttarlo dentro in certe gare nell'ultima mezzoretta non serviva alla causa comune? Considerando anche che l'allenatore non aveva espresso pareri negativi al riguardo, e che buonissima parte dei Tifosi, soprattutto di quelli che hanno fatto l'abbonamento, lo voleva vedere ancora in campo. Tutti dicono che Antonio paga lo scontro negli spogliatoi con l'avvocato Romei nel dopo Derby, ed anch'io la penso così: in ogni caso, la Samp non ha di certo fatto una buona figura, in tutta questa vicenda.

Peccato, perché anche il Presidente mi sembra si stia muovendo meglio, lo vedo molto più a suo agio e con un po' di buona sorte il suo progetto potrebbe anche riuscire ad ottenere, oltre che risultati economici rilevanti, anche successi sportivi.

Andiamo avanti: il Club, come ho già avuto modo di scrivere, ha intrapreso una linea coraggiosa e lungimirante: acquista giovani di brillanti prospettive, cercando poi di rivenderli a caccia di plusvalenze; non male, come idea; i risultati sembra sino ad oggi dare ragione al Club, anche se l'anno passato ce la siamo vista brutta, sul campo; restiamo in attesa di Bonazzoli, ed anche di capire perché il buon Pereira sia anche lui stato un po' confinato, dopo un avvio promettente; per il resto, le ultime scelte sembrano davvero all'altezza del compito. In definitiva, un buon mercato, con un impressionante dato attivo, cosa importantissima, e con l'unica incognita di non essere riusciti a trovare un difensore di spicco e di esperienza, dopo i mordi e fuggi di Castan. Sono poi state confezionate alcune operazioni a largo raggio: una sorta di partnership con il Latina, dove sono andati a finire alcuni giocatori del Doria a farsi le classiche ossa, e dalla cui società è stato preso Criscuolo, lasciato ancora in prestito ai nerazzurri laziali; stesse modalità di operazioni con la Ternana, acquisizione di Palumbo e con il Crotone, arrivo di Capezzi; vedremo questi giovani interessanti prossimamente, sul verde prato di Marassi.

L'avvio del torneo ha consegnato ai Tifosi due discrete prestazioni, che hanno addirittura portato 6 punti: ad Empoli è piaciuto l'equilibrio e la combattività, con l'Atalanta la reazione allo svantaggio; certo, tutta la ripresa disputata con i nerazzurri con l'uomo in più avrebbe fatto pensare ad un gioco più allargato sulle fasce, cosa che non è avvenuta (e un certo Cassano sarebbe andato a nozze negli spazi più larghi...); i cambi di Giampaolo, che ha inserito Praet e Fernandes non hanno pagato. In questo inizio hanno impressionato Linetty e Torreira, ha confermato le sue grandi qualità Alvarez, è piaciuto Regini in posizione di centrale (una delle mie antiche convinzioni...),ha riconsegnato un Barreto finalmente combattente, ed è partito a spron battuto Luis Muriel. La sosta servirà a Giampaolo a far entrare i nuovi nel tessuto connettivo del Team. Alla ripresa si va a Roma. Gara ostica, ma la Samp dovrà far vedere all'Olimpico di che pasta è fatta. Si spera nel risultato positivo, si cerca la prestazione convincente.

Domenica 4 settembre 2016 alle 10:30:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News