Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 22.42 del 21 Gennaio 2018

Festa del Pd/La raccolta differenziata a Genova

Festa del Pd/La raccolta differenziata a Genova

- "Quale debba essere l’approccio al problema rifiuti lo spiegano molto chiaramente le normative comunitarie e nazionali: il nostro paese deve diventare una società del riciclo, dove la produzione dei rifiuti viene ridotta al minimo e i rifiuti che è inevitabile produrre vengono considerati come risorse, attraverso una gerarchia di interventi che prevede al primo posto la riduzione, al secondo la separazione, al terzo il riciclaggio, al quarto altri tipi di recupero e solo al quinto e ultimo, per una quantità minima e in continua diminuzione, lo smaltimento in discarica, punto e basta.
Invece, Amiu pensa che, meno rifiuti noi produciamo più ne possono portare altri da fuori provincia e regione, questo è il punto!
Inaccettabile usare la discarica per "far cassa" alle Coop di riferimento, la mia "interpellanza a mano" in allegato, consegnata al neo assessore Garotta, riguarda proprio questo.
50.000 mc. venduti a UNIECO (coop di Reggio Emilia) alle casse del comune di Genova hanno portato "solo" 267.000 €uro mentre la Coop incasserà 4.250.000!!!!! abbastanza per salvare AMT Genova !!!!
Io non ce la voglio la munnezza degli altri a Scarpino ma se proprio il Comune deve "farcassa" lo faccia, senza il mio consenso ma solo per salvare AMT o l'Ist. Brignole, non per gli "emiliani"!
Inoltre è emerso che tale procedura di tipo economico finanziario viene effettuata direttamente da Amiu SPA. ossia dal gestore.
L’articolo 46 comma 1 della legge regionale 18 del 21 giugno 1999 afferma che: “negli impianti localizzati nel territorio regionale lo smaltimento di rifiuti urbani e di materiale di risulta della lavorazione degli stessi prodotti in altre regioni, può essere consentito esclusivamente previa definizione di specifiche intese, convenzioni o accordi di programma tra la Regione Liguria, la Provincia Ligure e le altre regioni interessate”.
Sono anni che ripeto, anche in tribunale, che Scarpino è una "miniera d'oro" ma solo per Amiu, Unieco e Asja biz che si "succhia" 12 milioni di €uro del nostro ottimo BIOGAS, senza contare l'oro nero di una potenziale raccolta differenziata seppellita tutti i giorni invece che separata, venduta e ancora, i soldi risparmiati in multe e sanzioni per portare a discarica il "tal quale" non stabilizzato e l'ecotassa regionale.
Comunque, il concetto importante, espresso ieri, è che, dopo 15 anni, nessuno dei presenti ha nominato la parola inceneritore ricordiamoci che a Aprile 2012 il "mitico" Presidente Casale, assente, dava il cancrovalorizzatore cosa fatta!!!!
E questa è una Vittoria di tutto il movimento no inc!!!!
Anche se, ahimè!!! la discarica è ancor peggio, se possibile, del peggior inceneritore
Quindi: lo smaltimento deve considerarsi emergenza assoluta, non la prassi e sempre per una quantità minima di rifiuti in continua diminuzione".

Felice Airoldi portavoce Comitato di Scarpino

Venerdì 7 settembre 2012 alle 11:30:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News