Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 18.25 del 23 Gennaio 2018

Genoa salvo, nonostante tutto e tutti

Genoa salvo, nonostante tutto e tutti

- Salvi. Con buona pace per ordine decrescente d’importanza di Petrucci, Abete, Tagliavento, Mazzoleni, Gervasoni, Boniek, Jacopo Volpi e una marea di media italici e soprattutto genovesi, l’anno prossimo saremo ancora in serie A. Meritatamente? Beh con tutto quello che abbiamo combinato e soprattutto ci hanno combinato io dico di SI. La carne di Grifone pare essere indigesta e qualcuno poi -parrebbero essere nemmeno pochi si deve- anzi si è dovuto, rassegnare all’idea che anche questa volta non siamo morti. Ora liberatoriamente posso dire un paio di concetti che mi stanno particolarmente a cuore. Il primo riguarda quello strano parallelismo tra il Genoa di quest’anno e la Sampdoria dell’anno scorso. Ebbene non basta sempre lo stesso Lecce di mezzo a accumunare le situazioni. Faccio due distinguo che credo ai più suoneranno ragionevoli, degli altri mi interessa poco. Ebbene l’anno scorso la Samp a gennaio perdeva dal suo organico Pazzini e Cassano mentre quest’anno il Genoa, sempre a gennaio, acquistava Gilardino e Sculli (autori delle 2 reti determinanti contro il Palermo) oltre a Biondini, Belucchi e Carvalho. Con tutto il rispetto non mi sembra lo stesso modo di correre ai ripari, in più mentre la Doria si affidava per la panchina a Cavasin il Genoa veniva guidato nelle ultime cinque gare da De Canio. Mi pare aver detto tutto. Rimesse le cose apposto, perché non basta assimilare due guerrieri soltanto per il nemico comune, l’analisi su questa stagione potrebbe portare, se fatta con intelligenza e libertà di mente, a rafforzare di molto il Genoa futuro se invece si lasceranno le scorie fare i danni le cose potrebbero complicarsi. La rifondazione credo verterà su più punti, un punto dove penso ci sia niente da fare, in senso di rivoluzione, è il settore giovanile vero fiore all’ occhiello del Club. Donatelli, Sbravati e company hanno, anche quest’anno, lavorato bene quindi almeno “sotto” siamo apposto. Ma lasciamo il cappello di Preziosi, assimilabile a quello di Archimede, fare il suo lavoro, ora il Patron, a suo dire è stanco, appena avrà ricaricato le pile riavremo il vulcanico, per le idee e l’entusiasmo, Presidente di prima. Non entro nel merito dell’analisi sulla stagione trascorsa, troppe brutture meritate interne ma anche esterne e certamente non meritate come l’astio profondo che pare vedere la Roma che conta avere senza remissione di causa contro l’amato Grifone. I Palazzi Romani sono sempre pronti con l’indice puntato verso quello di non perfettamente corretto che succede sotto la Lanterna sponda rossoblù mentre sono sempre cechi nel guardare altri lidi, questo non è corretto, giusto e soprattutto super partes. Io vedo nel potere dello sport e del calcio, ricoperti dai massimi dirigenti, arbitri compresi, la lunga mano di nemici del Genoa. Probabilmente sbaglio io, ma certo loro nulla fanno per farmi credere il contrario. Vedete sempre gli ho visto rimarcare nostre deficienze ma mai ho visto tale atteggiamento verso deficienze altrui, e mai li ho visti attenti alle cose belle fatte dal mondo Genoa nel suo intero, l’iniziativa dei Children su tutto. Cosa mi auguro? Un cambio al vertice del CONI, Petrucci ormai rappresenta malissimo l’interezza dello sport Italiano, basta vedere gli ultimi risultati agonistici dello stesso, e Abete è presidente, a mio parere, inadeguato per la Figc. La casta arbitrale va rimodellata meglio guidata e deve incominciare a liberarsi dei condizionamenti dall’alto. A mio parere il campionato trascorso ha detto questo. Quello precedente invece ci aveva consegnato una marea di calciatori avidi a cui non bastavano i lauti stipendi ma arrotondavano nelle maniere che stanno emergendo. Un poco di Galera per queste rumente non sarebbe male.

Alla prossima,
Roberto Del Ponte

Martedì 15 maggio 2012 alle 20:45:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News