Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 18.00 del 18 Gennaio 2018

Inter, Fiorentina e Sassuolo: ora più che mai vietato sbagliare

Inter, Fiorentina e Sassuolo: ora più che mai vietato sbagliare

- Carissimi Amici Blucerchiati, eccoci qua, alla vigilia di un'altra importante sfida, questa sera a Marassi con l'Inter, dopo un derby vittorioso, ed una debacle rovinosa in terra juventina. Diciamo subito che è stata una settimana ricca di patos, soprattutto per quel che concerne la stracittadina: la vigilia parlava nettamente a favore dei nostri cugini, e questo lo si è potuto verificare anche nei pre-menaggi di alcuni loro tifosi, che non si sono risparmiati nell'avventurarsi in un pronostico sicuro a loro favore; eppure si sa come vanno queste gare, non si può mai dire, la sfavorita spesso sa tirare fuori risorse inaspettate, ed inoltre... mai andare contro la cabala... Ed infatti la squadra del Marinaio, e particolarmente i suoi Tifosi, ha impresso un volto al match sin da subito positivo ed arrembante: alla fine il risultato è stato meritato, la gente blucerchiata se ne è andata a casa felice, cantando sotto la pioggia, e la classifica si è fatta un po' meno pesante... Il giorno dopo, spopolava il messaggino della durata di nove secondi, dopo la faccia di un Sampdoriano in maglia classica e apparentemente antica, con una faccia dubbiosa e quasi impaurita domandava ripetutamente, con il viso contrito e vagamente preoccupato: "Cosa è successo??? Cosa è successo???" Per poi esplodere in una fragorosa risatona,,, A testimoniare che il risultato finale non era quello che la maggior parte di scommettitori si aspettava.. Nonostante la gioia della serata, però, the day after riportava qualche dubbio, come sospeso nell'aria, nel tipico Supporter medio... Al di là che vincere un derby, soprattutto in momenti come questi, lo si può paragonare, per sollievo e felicità, alla conquista di un palio di Siena per una contrada che è un po' che non lo vince, e quindi... uno non sta troppo a riflettere, ma festeggia... ma in realtà, passato il giubilo, comprendi che quel che pensavi sino alla vigilia della stracittadina, è rimasto sempre quello, le perplessità esistono ancora, c'è poco da fare... La società, il mercato, Cassano, la difesa che prende sempre i soliti gol (palla rasoterra in mezzo e puntualmente l'attaccante anticipa Skriniar), i corners, i calci piazzati con i difensori schierati a zona e puntualmente beffati; e poi il nostro allenatore, che mai modifica il sistema di gioco, né a Pescara, undici contro dieci per un tempo, né nell'ultimo quarto nel derby, né mai... Esce uno, entra un altro, ma lo scacchiere non si modifica; qualcuno dice che questa è una scelta coerente e coraggiosa, sarà... io naturalmente rispetto le opinioni di tutti, ma per me invece è una scelta limitata, nel senso che partire in una maniera, e finire sempre nella stessa, al di là di quel che avviene nei 90', lo trovo poco utile nel calcio attuale, per moltissimi motivi, non ultimo quello di facilitare gli avversari... A Torino un po' di turn-over, ma tre gol presi su palle inattive, ed un altro con la retroguardia come sempre rivedibile; abbiamo problemi con i due terzini, che si sacrificano in un ruolo non propriamente loro (ma perché aver dovuto assolutamente dare via Lollo?), problemi al centro dove Silvestre sta facendo gli straordinari; gettare la croce su Puggioni lo trovo francamente sciocco, quasi a distogliere problemi tecnici e tattici che abbiamo. E poi: perché non far finire la gara al duo Schick-Budimir? Non è che gli arrivassero troppi palloni giocabili, ma mandare in campo i titolari subito dopo il gol del 2-1 non mi è sembrato un bel messaggio... Insomma: auguriamoci di fare qualche punto nelle prossime tre gare: Inter, Fiorentina e Sassuolo, non sembrano degli Everest, a partire dai nerazzurri, abbastanza up and down, ai viola e agli emiliani, impegnati nei cimenti europei, come i milanesi, ma certamente per noi rimangono gare complicate. Quello che non mi piace è che la Samp dà l'impressione di poter prendere gol in qualsiasi situazione, anche la più casuale; la situazione è questa. A noi non resta che andare allo stadio, e come sempre sostenere la Sampdoria, per tutto l'arco della partita... e questo i Tifosi, che sono l'anima e il cuore della Samp, lo faranno sempre...

Domenica 30 ottobre 2016 alle 12:00:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News