Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 16.20 del 16 Gennaio 2018

La Samp ospita il Napoli: vietato commettere ingenuità

La Samp ospita il Napoli: vietato commettere ingenuità

- Carissimi Amici Blucerchiati, la Samp ha inciampato a Modena davvero in malo modo: i ragazzi del Carpi hanno meglio interpretato la partita, a livello di animus pugnandi, di fame e di grinta, mentre i nostri non hanno tirato fuori i cosiddetti attributi, nei momenti chiave del match. Lo stesso Vincenzo ha alla fine sottolineato che si poteva, e doveva, fare di più. Al di là di queste costruttive e legittime critiche, vi è ugualmente da sottolineare come il risultato finale sia stato indubitabilmente stretto al Doria, che era partito bene, si era visto giustamente annullare un gol del novantanove per off-side dello stesso, ed aveva per tutta la prima frazione menato la danza, come si suol dire, vedendo il portiere avversario ergersi a baluardo insuperabile su conclusioni ravvicinatissime di Cassano e Fernando, oltre alla traversa clamorosa presa sempre da Fantantonio, al termine di una delle sue magie, stop di petto e tiro al volo. Che disdetta! Inoltre va anche ricordato un rigore solare su Eder non concesso (ripeto: solare, al di là di quel che poi scrivono alcuni commentatori di quotidiani locali, ma il calcio è bello perché ognuno interpreta... nonostante la moviola...) sullo 0-0, che fa il paio con quello non fischiato la domenica precedente su Ivan, nell'incontro con la Juve. Nell'unica azione rimpallata dalla nostra retroguardia, ecco naturalmente il Carpi trovare il vantaggio, con Correa e Barreto troppo poco reattivi in fase difensiva. Lo stesso Tucu pareggiava poi infilando bene in porta un magnifico assist di un Soriano però troppo nervoso e poco lucido. Nella ripresa la Samp andava sotto su un mezzo penalty procurato dall'ingenuo Fernando, in questo caso l'arbitro ha avuto pochissimi dubbi, ed è iniziata da qui una fase orgasmica e nervosa, alla ricerca almeno di un pari comunque legittimo. Che non fosse giornata lo si è capito quando Fernando ha centrato il secondo legno, e quando Belec è assurto al ruolo di eroe di giornata, tipo Stallone in Fuga per la vittoria, ed ha respinto d'istinto il bolide in girata di Muriel da sotto misura. Con la Samp che si esponeva ai contropiede delle veloci ali ospiti, e considerando che la difesa se la è cavata paradossalmente meglio in questi attimi di inferiorità numerica, piuttosto di quando si trovava tranquillamente schierata, la Samp ci ha provato sino all'ultimo, ma né gli inserimenti di Carbonero, né quello di Rodriguez, hanno sortito gli effetti sperati. La sconfitta inopinata ha fatto dire a Montella cose giustissime, anche al riguardo di una classifica tutt'altro che tranquilla. Però, in ultima analisi, la squadra ha giocato, anche se non è stata brava a concludere ed ha nuovamente commesso troppe ingenuità in difesa. Una gara che mi ha ricordato antiche amare sconfitte del passato, roba da serie B, tipo Como-Samp 1-0, o Cremonese-Samp, sempre 1-0, con il medesimo spartito della gara con il Carpi: tante azioni, pali, sfortune e gol mangiati o salvati dagli avversari, che con poco sforzo invece raggiungono il traguardo, e poi lo difendono, con le unghie e con i denti. Intanto è finalmente arrivato l'attesissimo pass per Ricky Alvarez, e questa è certamente una buona notizia. Bonazzoli approda in prestito al Lanciano, e forse lo seguirà anche Rocca. E' invece arrivato a vestire i nostri colori il terzino mancino Dodò, mentre per Ranocchia pare davvero si sia agli sgoccioli della trattativa. Molto vicino sembrerebbe anche il giovane difensore slovacco Milan Skriniar, ed al tempo stesso parrebbe fondata la voce circa un interesse per il talentuoso fromboliere del Twente Enschede, Hakim Ziyech, mattatore nell'Eredivisie, con undici gol e numerosi assist all'attivo. Condannati ad attendere la fine del mercato, a parlare di Soriano, e del quasi scioglilingua di giocatori, nostri e di altri, in possibile uscita od entrata, e dai nomi quasi simili, come Mati Fernandez e Bruno Fernandes, Lucas Martins Fernando e Citadin Martins Eder, rassegniamoci a questi momenti, augurandoci che i giocatori non risentano più di tanto della situazione, e degli spifferi di notizie, vere o false, che continuano in maniera imperterrita a girare sulle loro teste. Penso che per un allenatore questo sia davvero il momento della stagione più complicato. La Società pare però intenzionata a rafforzare la squadra, nel segno dei desideri di Montella. E domani arriva il Napoli capolista, con il super Higuain che lo guida. Una macchina da guerra, un Team che gioca a memoria, in grande forma, al di là della eliminazione fresca subìta in Coppa di pochi giorni fa, con condimento finale di lite tra Sarri e Mancini. Sulla carta, 2 fisso, direbbero gli scommettitori; ma la Samp non può permettersi di inanellare la terza sconfitta di fila, in casa ha sempre dato il meglio, con la Juve meritava il pari, e i nostri devono dimostrare di saper mettere a frutto gli errori commessi, per dare una svolta decisa a questo loro torneo. Spero che Montella rimandi in campo Ivan, spero anche un giorno di capire che fine ha fatto il nostro capitano, Angelo Palombo. Spero che i ragazzi sappiano fornire una ottima prestazione, e che questa possa portare un risultato positivo. La Tifoseria, come sempre, sarà lì, pronta ad aiutare, e ad incitare, dall'inizio alla fine. Con il cuore... fino alla vittoria!

Sabato 23 gennaio 2016 alle 21:00:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News