Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 20.50 del 20 Gennaio 2018

La febbre del gioco d'azzardo

La febbre del gioco d´azzardo

- Fino ad oggi, all’argomento del “gioco d’azzardo” sono stati riservati limitata audience e sporadici dibattiti. Onor del vero, lo stesso termine “gioco” risulta totalmente inadeguato a descrivere un fenomeno di fatto socialmente insidioso, che assume la forma di una vera e propria dipendenza.
In questa poco augurabile prospettiva, il gioco cessa di essere tale, trasformando in ostaggio e vittima il giocatore stesso (e, a cascata, i suoi familiari).

Per ovviare a questa piaga sociale, pare che il Casinò di Sanremo abbia ideato la possibilità che il frequentatore assiduo e consapevole, mediante propria richiesta scritta (irrevocabile?), possa auto-impedirsi l’ingresso. Sul fronte istituzionale, la Regione Liguria ha recentemente costituito un “Osservatorio regionale sul gioco d’azzardo patologico” mediante il quale monitorare periodicamente la reale dimensione del fenomeno ed attivare azioni di prevenzione anche mediante idonee campagne informative. Ciò a conferma della devastante gravità e della subdola invasività di un fenomeno “ampiamente sottostimato” (cit. Sonia Viale - Vice Presidente Regione Liguria).

Per altro verso, una pervasiva pubblicità commerciale di scommesse-online, urbi et orbi, mette a conoscenza il cittadino-cliente della possibilità di “giocare” anche a casa propria col computer, “protetto” dalle mura domestiche.

Un aspetto da tenere presente è che l’avviata e meritevole iniziativa della Regione Liguria va a collocarsi in relazione e re-azione a certune im-pertinenti promozioni commerciali.
Complessa questione la smania del gioco d’azzardo, che trova immediata implicazione e (vana) soluzione nella speranza individuale di un improvviso e risolutivo ritorno economico.
Risulta pertanto benemerita ogni azione di tutela di chi è affetto da “ludopatia”, dalla “patologia del gioco d’azzardo compulsivo”, a fronte di una certa pubblicità che talora pare dirigersi in “direzione ostinata e contraria” (citando DeAndrè) rispetto al tentativo di arginare l’insalubre trend.

Il tutto onde evitare possibili rovinose derive e conseguenze alla salute psicofisica e sociale dell’individuo. A ben guardare, un esito molto meno “giocoso” e “glorioso” di quello che ogni giocatore, all’inizio, è ragionevole pensarlo, ipotizzava per sé.

Domenica 17 luglio 2016 alle 10:00:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News