Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 18.44 del 22 Gennaio 2018

La recensione: “C’è del Marcio” di Jasper Fforde

La recensione: “C’è del Marcio” di Jasper Fforde

- Benvenuti o ben ritrovati nello strano mondo di Thursday Next.
Probabilmente ben ritrovati perché se state per leggere “C’è del Marcio” dell’autore inglese Jasper Fforde quasi sicuramente avete già seguito le avventure della sua eroina attraverso i precedenti romanzi: “Il caso Jane Eyre”, “Persi in un buon libro” ed il “Pozzo delle trame perdute”.
Se non è così niente paura, l’autore riesce subito a farvi entrare nel vivo del romanzo, ed in questo caso “entrare nel romanzo” è il termine appropriato, attraverso il singolare elenco dei personaggi iniziale, che oltre a chiarire un po’ le idee sui protagonisti principali, ha anche il merito di rendere da subito l’idea delle atmosfere ironiche e surreali della narrazione.
Un mondo strano quello in cui vive Thursday , professione detective letteraria. Una sorta di realtà parallela rispetto alla nostra: sono gli anni ’80, ci troviamo in Inghilterra e la guerra di Crimea è ancora in pieno corso. Ma non sono queste le differenze più evidenti: si tratta di un mondo in cui il valore assoluto è rappresentato dalla letteratura tanto che un’intera branca delle Operazioni Speciali, le forze dell’ordine, è dedicata proprio alla difesa dei manoscritti da furti e contraffazioni di vario genere, si tratta di OPS 27, di cui Thursday fa parte.
Non solo: i confini spazio temporali sono labili: e anche in questo caso la protagonista ne sa qualcosa visto che il padre faceva parte della Cronoguardia, incaricata di tenere ben distinti passato presente e futuro, e soprattutto visto che suo marito Landen ha pagato a caro prezzo queste ‘instabilità temporali’.
Infine la Goliath, gigantesca multinazionale che subdolamente controlla tutti gli aspetti della vita e della società, tanto che in questo quarto romanzo sta tentando di trasformarsi anche in una religione, e qui più che di un paradosso si potrebbe parlare di una metafora.
Nello strano mondo tratteggiato da Fforde i confini realtà- letteratura sono molto instabili visto che, sin dal primo romanzo della serie abbiamo imparato a conoscere che vi sono persone, e Thursday è fra queste, in grado di entrare nei romanzi e interagire coi personaggi. E’ proprio per questa sua dote particolare che, all’inizio di “C’è del Marcio” la troviamo all’interno del mondo dei libri, a capo di Giurisfiction, un'organizzazione interna alla letteratura che ne controlla il corretto svolgimento.
Ma il richiamo del mondo reale si fa forte e così Thursday, in compagnia del figlio di due anni, decide di ritornare, trovandosi ad affrontare una realtà tutt’altro che tranquilla, con una killer spietata in attesa di ucciderla, la Goliath e una partita di croquet che deve essere vinta a tutti i costi.
Per chi ama la lettura, la saga dedicata a Thursday è un premio, una gioia inaspettata, perché Fforde ci porta laddove non avremmo mai pensato di poterci spingere, proprio all’interno del romanzo, a stretto contatto con i personaggi che immaginiamo da una vita e, cosa ancora più importante, lo fa con ironia.
E’ un romanzo in cui si ride molto, merce rara, lasciando però spazio alle riflessioni: non è difficile vedere qualcosa in più dietro alla Goliath, la multinazionale onnipresente che tenta di trasformarsi un una religione e, attraverso il quasi totale monopolio dell’informazione, tiene in scacco la società.
Così come Yorrick Kaine, il cattivo di turno, personaggio fuggito dal mondo dei libri che tenta di dominare la scena politica, è purtroppo molto simile a certi politici fin troppo reali.
Leggiamolo quindi e poi mettiamoci comodi in attesa dell’uscita di “First Among Sequels”, successivo capitolo ancora non tradotto in italiano.
L’AUTORE:
Jasper Fforde è nato a Londra nel 1961, tecnico, cameraman e sceneggiatore, subisce ben 76 lettere di rifiuto da parte degli editori, prima di veder pubblicato nel 2001 “Il caso Jane Eyre”. Seguiranno “Persi in un buon libro” , “Il Pozzo delle trame perdute”, “C’è del marcio”, con Thursday Next come protagonista, fino al 2005, anno in cui inizia una nuova serie con un nuovo ispettore.
TITOLO: “C’è del Marcio”
AUTORE: Jasper Fforde
EDITORE: MARCOS Y MARCOS
ANNO: 2008
PREZZO: 17,00 €

Domenica 2 agosto 2009 alle 09:30:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News