Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 20.50 del 20 Gennaio 2018

La recensione: "Gli uomini delfino. Un intrigo sudamericano" di Krol Torsten

La recensione: `Gli uomini delfino. Un intrigo sudamericano` di Krol Torsten

- 1946. L'aereo che trasporta Helga, i suoi due figli Erich e Zeppi, e il medico Klaus, nuovo marito della donna, si schianta in una zona inesplorata nel cuore dell'Amazzonia. Qui i quattro tedeschi vengono accolti come semidei dagli Yayomi, una tribù indios ferma all'età della pietra, che li scambia per l'incarnazione terrestre dei delfini. La loro nuova vita si adatta serenamente ai ritmi naturali della tribù, e ai due bambini tutto sembra perfetto, anche la presenza di un antropologo segregatosi nel nulla e ignaro di tutto ciò che è accaduto nel frattempo nel sedicente mondo civilizzato. Krol, il misterioso autore che nessuno ha mai visto in volto, ha il raro dono di rendere perfettamente plausibili le storie più incredibili. Una parabola sull'innocenza e sul potere devastante della civiltà dall'esito brutale e sconvolgente, una apocalisse raccontata dalla voce di un bambino.

Un libro bizzarro, particolare, stimolante ed estremamente divertente; Torsten Krol crea una favola popolata da personaggi incredibili. Medici nazisti, cacciatori di teste, ermafroditi e piranha sono il contorno di questa storia incredibile e altamente improbabile che però incolla il lettore alle pagine senza lasciare scampo. Erich e Zeppi sono due fratelli tedeschi, figli di un pilota di carroarmati che non è mai tornato dal fronte russo. Una nuova vita li attende in Venezuela dallo zio Klaus, ex medico in un lager, che ha accettato di sposare la madre e di prendersi cura di loro. Ma il loro aereo precipita in un fiume in mezzo alla giungla, dove i membri della tribù Yayomi li scambiano per delfini.
Geniale ed esuberante ci porta a sorridere ad ogni scambio di battuta tra i personaggi; formidabile l’incontro scontro tra la cultura occidentale e primitiva che oltre che far sorridere aiuta anche a riflettere. L’autore rende lo scorrere della storia “frizzante” utilizzando uno stile ed un ritmo incalzante e mai banale; ci offre una parabola di impianto realistico pronta soverchiare ogni convinzione il lettore abbia sul rapporto tra popoli civilizzati e barbari.
Ottima la traduzione di Francesco Pacifico, che in una nota che accompagna il libro scrive: “la magia di Krol sta nel ricostruire la psicologia dei suoi delfini nazisti con la spericolatezza sorniona di un campione di Tetris che eleva muri altissimi sbracato sul divano”, mai frase è più azzeccata per dare un’idea di quello che nasconde questo incredibile romanzo.
Romanzo d’avventura, di fantasia e perché no di formazione ci fa tornare la voglia di leggere sapendo che ci sono ancora scrittori che sanno accompagnarti in “altri mondi”.


L’AUTORE
Torsten Krol è uno scrittore australiano che rifiuta ogni contatto con il mondo. Sono migliaia le leggende che girano su di lui e sulla sua storia. Le uniche notizie su Krol, che pare abiti nel Queensland, arrivano dal suo editore australiano, Toby Mundy, che in un’intervista rilasciata al quotidiano “The Telegraph” ha detto: “La sua identità è coperta da un mistero inspiegabile come quello che circonda Salinger o Pynchon. Non fa alcuna pubblicità per promuovere i suoi libri, sono certo che viva come un recluso e comunica solo attraverso la posta elettronica, il suo agente non lo ha mai visto e nemmeno ascoltato la sua voce. Si tratta di una delle situazioni più strane che mi siano mai capitate. Mentre leggevo i suoi eccellenti manoscritti ho passato molto tempo a chiedermi: ma chi diavolo è questo Torsten Krol?

TITOLO: “GLI UOMINI DELFINO. UN INTRIGO SUDAMERICANO”.
TITOLO ORIGINALE: “THE DOLPHIN PEOPLE”
AUTORE: TORSTEN KROL
EDITORE: ISBN EDIZIONI
PREZZO: 19,80 €

Domenica 14 giugno 2009 alle 09:20:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News