Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 10.00 del 20 Gennaio 2018

La recensione: "L'alba, la sera o la notte" di Yasmina Reza

La recensione: `L´alba, la sera o la notte` di Yasmina Reza

- Spesso mi accade che, parlando con amici o conoscenti, il fulcro della discussione si sposti sulla letteratura, il cinema, il teatro etc. ed è proprio scambiando pareri su questi argomenti che un amico spagnolo mi ha parlato di una autrice teatrale francese che aveva pubblicato solo due libri ma entrambi molto interessanti, l’ultimo dei quali incentrato sul Presidente della Repubblica Francese Nicolas Sarkozy. Dico sinceramente che non avevo mai sentito il nome di Yasmina Reza prima di quel momento, ma con piacevole sorpresa ho scoperto un’autrice eccezionale e un libro, che possiamo definire biografico, decisamente particolare.

Gli storici del mondo classico coltivavano un affascinante genere letterario: le vite degli uomini illustri. Yasmina Reza compie in questo libro la medesima scelta, seguendo durante i cento giorni della sua campagna elettorale Nicolas Sarkozy, (uomo politico più discusso del momento. Non è una biografia né un pamphlet sulla destra francese: è piuttosto il ritratto a tutto tondo di un uomo brillante, decisionista, arrogante, che vive di azione e solo nell'azione, la cui principale ambizione è di "agitare la vita" e di "volere" a ogni costo. Un uomo che l'autrice ha seguito da Parigi all'estero, in vacanza con Blair, allo scopo di costruire, tassello su tassello, il romanzo attuale della politica francese, condensatasi nelle mani e nella mente di un solo uomo: Sarkozy, l'uomo nuovo di un presente che ambisce già a essere futuro. Un racconto indiscreto, che si dilata a riflessione esistenziale sul senso dello stare al mondo, non fazioso se non della faziosità naturale che è il dono dei veri scrittori, e che qui converge verso una determinazione narrativa che può avere il suo riscontro soltanto in quella di "Sarko", dell'illustre personaggio di cui si racconta la storia. La storia di un uomo che di sé ha semplicemente detto: "Ho fatto tutto quello che dovevo. Ho fatto tutto fino in fondo".

Yasmina Reza è senza dubbio la migliore drammaturga francese vivente, apertamente di sinistra, decide di proporre a Nicolas Sarkozy di “convivere” insieme a lei l’ultimo anno della campagna elettorale delle presidenziali francesi. Richiesta alquanto particolare che trova, imprevedibilmente, una risposta positiva da parte da parte del politico francese.
L’autrice per un interno anno segue Sarkozy nei sui innumerevoli incontri, tra dibattiti e comizi senza dimenticare la serie di non-luoghi composta da: camerini bianchi, lamiere, corridoi, hangar. Si comporta da giornalista, taccuino in mano e sguardo sospeso tra la curiosità, l’ammirazione e il disincanto; ma non è un reportage giornalistico quello che ci troveremo a leggere ma anzi un piccolo-gioiello al di fuori di ogni possibile concezione letteraria.
“L’alba, la sera o la notte” è la biografia di un anno di vita del presidente francese, ciò che risulta eccezionale è che Yasmina Reza riesce nel miracolo di non parlare di politica e di distanziarsi da un tipo di scrittura giornalistica (stile che ci aspetteremo di trovare nella pagine di un libro come questo) e di regalare ai suoi lettori uno sguardo totalmente nuovo su una figura tra le più chiacchierate degli ultimi anni.
I suoi appunti su Sarkozy diventano una riflessione su tempo e letteratura, sul rapporto che intercorre tra chi scrive e chi ‘è scritto’, sul potere e sul successo.
Mentre il non ancora presidente corre da una città all’altra inseguendo la sua ossessione di vittoria, lei lo studia, lo guarda cercando di scoprire cosa si nasconde al di sotto, ne scopre una figura diversa: un uomo infantile, egocentrico ma intelligente, capace di un incredibile profondità alternata a tutta la superficialità tipica dell’uomo d’azione. Un uomo onesto, furbo e fragile.
Non è un saggio, ne un testo ideologico, tanto meno un reportage giornalistico. La Reza scrive questo libro come se scrivesse un romanzo, non troviamo giudizi ne tantomeno critiche tra le pagine del suo lavoro, riesce anzi a trasmettere dei sentimenti attraverso il suo modo di scrivere, attraverso la descrizione dell’intenso legame che si instaura tra chi guarda e chi è guardato.
Yasmina Reza scrive come se conoscesse Sarkozy nel profondo della sua anima; libera da ogni pregiudizio letterario crea un’immagine di riflessioni, citazioni e cronache creando un’insieme omogeneo su tutto ciò che la circonda e su se stessa.


L’AUTRICE
Yasmina Reza nasce a Parigi il 1° Maggio 1959, è una drammaturga, scrittrice e attrice francese le cui opere teatrali sono state adattate e rappresentate in molti paesi e hanno ricevuto svariati premi.
La Reza comincia la sua carriera teatrale come attrice, partecipando a rappresentazioni di opere contemporanee e di classici come Molière e Marivaux.
La prima pièce da lei scritta è “Conversations après un enterrement” che viene rappresentata per la prima volta nel 1987 e le vale il Premio Molière come miglior autore, mentre la sua seconda opera “La traversée de l'hiver”, vince il Molière come miglior spettacolo regionale.
Il successo internazionale arriva con l'opera “Art” del 1994 che viene tradotta e rappresentata in oltre trenta lingue, per cui la Reza viene nuovamente premiata con il Molière per il miglior autore. La produzione britannica, rappresentata al West End, riceve nel 1997 il Premio Laurence Olivier e l'Evening Standard Award come miglior commedia, mentre la produzione americana, rappresentata a Broadway, riceve nel 1998 il Tony Award per il miglior spettacolo.
Nel 1997 pubblica il suo primo romanzo, “Hammerklavier”. Nel 1999 fa parte della giuria ufficiale del 52° Festival di Cannes.

TITOLO: “L’ALBA, LA SERA O LA NOTTE”
TITOLO ORIGINALE: “L’AUBE, LA SOIR OU LA NUIT "
AUTRICE : YASMINA REZA
EDITORE : BOMPIANI
PREZZO : 15,00 €

Domenica 21 giugno 2009 alle 09:40:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News