Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 18.45 del 19 Novembre 2017

Siap: "Il fenomeno spaccio è emergenza anche a Sampierdarena"

Siap: `Il fenomeno spaccio è emergenza anche a Sampierdarena`

Sampierdarena - "Sono anni che sosteniamo che l’abbandono dell’attività d’indagine in Liguria avrebbe portato ad una grave emergenza sicurezza a Genova ed oggi i nodi arrivano al pettine. Dopo la “mafia certificata” dalla Corte di Cassazione ecco che Genova si scopre come crocevia internazionale dello spaccio di stupefacenti": lo ha spiegato Roberto Traverso del Siap.

"Il fenomeno si sta allargando a macchia d’olio e non si può pensare di continuare a far credere che il problema esista solo nel Centro Storico di Genova, dove da anni per utilizzare le pochissime risorse a disposizione delle forze dell’ordine, si ricorre alle esigenze di ordine e sicurezza pubblica attraverso una specifica circolare operativa - ha proseguito - Misura organizzativa che permette l’utilizzo del personale per attività investigativa in tutte le fasce lavorative previste dagli accordi contrattuali (articolo 7 comma 5 Accordo Nazionale Quadro)"

"Ormai è sotto gli occhi di tutti che a Sampierdarena ormai il fenomeno spaccio sia diventato un sistematico problema di ordine pubblico ed è necessario che anche su questo territorio venga estesa la circolare della questura che riconosca tale emergenza operativa e sociale. A questo punto occorre un intervento Istituzionale con un accordo in Prefettura visto che se la responsabilità tecnica dell’ordine pubblico compete al Questore, quella politica compete al Prefetto che ultimamente sembra interessarsi marginalmente alle problematiche della sicurezza visto che attendiamo una sua convocazione diretta dal almeno 8 mesi".

"Pertanto riteniamo opportuno rivolgerci alla genovese Roberta Pinotti, Ministro della Difesa, che con un suo autorevole intervento potrebbe agevolare l’operazione. Ricordiamo che siamo rimasti amareggiati nei suoi confronti per la recente scelta di valorizzare attraverso accordi istituzionali (in Regione Liguria)oppure con dichiarazioni pubbliche, esclusivamente gli importanti risultati dell’Arma dei Carabinieri di Genova e della Liguria, augurandoci che questa volta ascolti anche i poliziotti genovesi. Anche la Polizia di Stato ha bisogno di risorse per combattere il crimine sul territorio ligure e genovese e siamo certi che un supporto politico del Ministro della Difesa al Dipartimento della P.S., che dipende dal Ministero dell’Interno, sarebbe un concreto segnale di coordinamento istituzionale".

"Auspichiamo pertanto che in un momento sociale così delicato, che necessita di reale coordinamento istituzionale, questa volta il Ministro della Difesa scenda in campo anche a favore dei poliziotti genovesi i quali, malgrado il bruttissimo momento per la sicurezza, puntano ad un futuro migliore basato anche su quella riorganizzazione delle forze di polizia sul territorio nazionale che il Ministro dell’interno Minniti ha pianificato nel decreto che ha visto la luce ad agosto 2017", ha concluso Traverso.

Domenica 15 ottobre 2017 alle 11:50:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News