Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 20.45 del 30 Aprile 2017

Area ex Boero, M5S: "Presentata interrogazione alla Commissione Europea"

Area ex Boero, M5S: `Presentata interrogazione alla Commissione Europea`

Val Bisagno - "Il caso area ex Boero sbarca in Europa grazie a un'interrogazione a prima firma dell'europarlamentare Tiziana Beghin (MoVimento 5 Stelle) depositata in queste ore e indirizzata alla Commissione Europea. Già oggetto di diverse interrogazioni del M5S in Regione e di numerose iniziative sul territorio, il controverso progetto è stato finanziato con fondi europei tramite il POR 2007-2013, che sulla carta prevedeva di migliorare il centro abitato di Molassana con la riqualificazione di piazze, marciapiedi e aree comuni, per agevolare i commercianti locali e favorire l'interscambio coi mezzi pubblici, ma anche per garantire il riassetto idrogeologico del torrente Geirato e la valorizzazione dell'acquedotto storico": lo ha spiegato in una nota il M5S.

"Promesse rimaste sempre e soltanto sulla carta – ha sottolineato Beghin - come denunciano da mesi cittadini e comitati locali, preoccupati per quella che si annuncia una nuova colata di cemento sul territorio. L'asilo, la biblioteca pubblica e la sede dei vigili sembrano essere completamente spariti dai radar, mentre i parcheggi pubblici sono stati "privatizzati" e la situazione idrogeologica, lungi dal migliorare, si è addirittura aggravata."

"Si sta ultimando un progetto allucinante – ha aggiunto Marco De Ferrari, portavoce M5S in Regione Liguria - portato avanti irresponsabilmente in una zona fragilissima dal punto di vista del dissesto (il municipio avrebbe contato 54 nuove frane negli ultimi 5 anni!), a valle di un'enorme paleofrana - che necessiterebbe di nuovi interventi di stabilizzazione - e in piena zona rossa, all'intersezione di due torrenti nel Bisagno: il rio Ca de' Rissi e il rio Geirato; il primo deviato addirittura nel secondo con una spaventosa "chicane" di solo cemento. Studi scientifici internazionali dimostrano come dal torrente Geirato sarebbe partita l'onda di piena che ha generato morte e distruzione nel 2014".

"A Genova è in atto il consueto scempio con soldi pubblici, usati come bancomat dalla vecchia politica per favorire vere e proprie bombe ecologiche sul territorio, senza restituire nulla in cambio ai cittadini – hanno concluso i 5 Stelle - Nelle prossime settimane la Commissione verificherà se il progetto che ha finanziato nel periodo 2007-2013 corrisponde a quello che si sta effettivamente realizzando a Molassana e, in caso contrario, prenderà tutte le misure del caso. I cittadini meritano la massima trasparenza su come vengono veramente investiti i fondi europei e sui tanti, troppi, sprechi che il MoVimento 5 Stelle denuncia quotidianamente a tutti i livelli istituzionali."

Venerdì 7 aprile 2017 alle 12:30:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News