Notizie cronaca genova Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 19.45 del 18 Novembre 2017

Chiamami Genova presenta la pista ciclabile Bolzaneto - Fiumara

Chiamami Genova presenta la pista ciclabile Bolzaneto - Fiumara

Val Polcevara - In bicicletta da Bolzaneto alla Fiumara: ecco il progetto della lista civica per il Municipio V - Valpolcevera per Chiamami Genova.

Percorso - "Un progetto ambizioso – dichiara Paolo Putti – e fortemente politico perché cambierebbe il modo di pensare la valle, presidiando le vere priorità dei cittadini: benessere, possibilità di movimento, riqualificazioni e mobilità sostenibile". "L’idea nasce da tre considerazione principali – ha spiegato Stefano Cambiaso – per prima cosa è un dato che in Valpolcevera, ci siano molte aree ex ferroviarie ed industriali che necessitano di progettualità integrata con il territorio per ridargli slancio e riequilibrare decenni di “servitù” cittadine, in secondo luogo qui come in altre parti della città c’è l’esigenza di poter contare su aree verdi, su spazi di socialità e luoghi dove poter praticare attività outdoor. In ultimo in valle non esiste progetto di collegamento con le ciclabili in costruzione nel resto della città".

Lavori - "La pista ciclabile Bolzaneto-Fiumara ha nel suo progetto alcuni tratti attuabili già nell’immediato futuro, mentre altri sarebbero realizzabili grazie alla chiusura dei cantieri del terzo Valico. Un progetto - ha aggiunto Cambiaso - che andrebbe ovviamente integrato ad altre idee di riqualificazione, come quelle che riguardano l’area depositi ferroviari di Trasta, alcuni manufatti Fs alle spalle di via Ferri, la chiusura al senso di marcia verso sud di Corso Perrone e la revisione della circolazione nella zona Campi".

Tragitto - "Secondo il progetto il primo tratto partirebbe da Bolzaneto (ponte S.Francesco) utilizzando una porzione dell’area depositi ferroviari di Trasta, per poi “appropriarsi” dei vecchi binari di accesso fino all’incrocio con Via ferri (Altezza ex centrale del Latte). Questa prima parte sarebbe “interferita” dagli attuali cantieri del Terzo Valico, mentre immediatamente realizzabile sarebbe la seconda tratta, cioè quella che dalla ex Centrale del Latte arriva fino allo svincolo di Borzoli per Rivarolo: in questo caso il tracciato utilizzerebbe lo spazio oggi occupato dai vecchi binari, da anni in disuso. Poi si prosegue dal cavalcavia fino all’incrocio tra via Borzoli e corso Perrone, una parte all’interno della quale ci sarebbe un tratto non immediatamente eseguibile perché al momento interessato da un cantiere delle FS per la ferrovia metropolitana, mentre ci sarebbe inoltre la necessità di realizzare un sottopasso che superi le massicciate delle due linee ferroviarie passanti".

Opera - "Un progetto ambizioso – ha sottolineato Paolo Putti, candidato sindaco per la lista civica Chiamami Genova – che sicuramente mette in discussione molte “questioni” nella valle. La cosa non ci spaventa, perché sarebbe un’opera importante per la Valpolcevera, ma non solo: se l’amministrazione comunale si impegnasse in questi termini, sarebbe un cambio di visione fondamentale per la città e un presidio politico sulle priorità del benessere collettivo".

Lunedì 29 maggio 2017 alle 18:30:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Genova






























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News