Notizie cronaca genova Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 08.00 del 20 Giugno 2018

Dalla salvezza al calcioscommesse fino a Lo Monaco. Quante cose sono successe

Dalla salvezza al calcioscommesse fino a Lo Monaco. Quante cose sono successe

Genova - Quante cose sono successe e stanno ancora succedendo in un così breve lasso di tempo. Ci salviamo dalla serie B, non essendo mai stati in nessun momento del campionato senza 3 squadre sotto di noi in classifica e pare, da certe reazioni e certi umori, che si sia retrocessi. Il Presidente viene invitato, a chiare lettere, da protagonisti televisivi locali, da una fascia di tifosi e da rumors non ben identificati, ma di provenienza intellettuale facilmente individuabile, a fare uno o più passi indietro. Bene, Preziosi decide di fare un passo indietro, così si deve leggere la nomina del neo Amministratore Delegato e plenipotenziario Lo Monaco. Un nostro ex giocatore è stato arrestato e resta in galera nella nazione dove chi guida un SUV, ne ho uno anch’io, può percorrere in autostrada contromano per 30km e fare fuori una famiglia intera, per poi andarsene a dormire a casa propria, segnalando solo gli spostamenti, quasi avesse avuto una sorta di daspo come quelli dati ai tifosi del Genoa. Leggo, ripeto leggo sui giornali, di foto e intercettazioni audio, di frequentazioni tra giocatori, tifosi, chiamiamoli guardaspalle chiarirsi tra tutti sull’atteggiamento della squadra nel derby. Tutto sembra un po’ contorto, magari forzato ma tutto sommato plausibile e senza dubbio non credo proprio sia un reato.
In soldoni delle due l’una o tutte queste persone si sono incontrate, perché si sono incontrate e nessuno lo nega, per parlare di come truccare Lazio-Genoa, accusa iniziale, o per chiarirsi, appunto, sull’atteggiamento tenuto nella gara Genoa-Samp, parrebbe la “dernier accusation” . Mi pare che su quest’interpretazione, diciamo laterale e “sorda” (bastava infatti, pare, sentire i file audio per, credo, capire tante cose) Criscito ci abbia rimesso gli Europei, mentre chi rischia 3 anni di pena, per le accuse che pare gli siano state rivolte dalla magistratura Barese (ma anche qui è tutto un mistero), sarà titolare nella “Prandelli Band Ensemble”. Mi ricordo che mi/ci chiamavano dilettanti; i genitori di bimbi che vedevano le regole della società duttili e malleabili sino al punto di essere ferree con qualche giocatore e di burro con altri quando dovevano, educatamente rimproverarci certi atti ci davano del “dilettante”. Succedeva, delle volte, che un bimbo saltava, ingiustificatamente, l’allenamento e stava, in onore al regolamento societario e di squadra, in tribuna o panchina. Subito dopo o prima, non è questo il problema, per la stessa mancanza altro giocatore, magari a giudizio dell’allenatore più dotato di sensibilità calcistica e in barba a tutte le regole, andava regolarmente in campo, a volte, poteva essere con tanto di fascia di capitano. Ebbene la cosa più giusta e bonaria che un genitore poteva dire era, appunto “ dilettanti” senza offesa per il dilettantismo, s’ intende. Bene, cosa stanno dimostrando di essere il Signor Prandelli e la sua Dirigenza?. Fate voi. Sembrerebbe che ogni situazione che riguarda il Genoa debba essere trattata con rigore fermezza, durezza e nessuna possibilità di buon senso. basti pensare alle accuse assurde di FIGC, Media e Coni , per non parlare della Rai e delle esternazioni di Boniek o Jacopo Volpi rivolte al mondo Genoa dopo quella fatidica gara col Siena, (ricordo si auguravano la permanenza in serie A del Lecce, di un Lecce che pare si sia comprato la gara col Bari dell’anno prima). Per avere un chiaro quadro delle cose basta pensare a come giornali mettano sempre in rilievo gli accadimenti, presunti truffaldini, di Genoa Lazio tralasciando altre situazioni che hanno del grottesco per come si sono evolute, l’affaire Criscito è poi chiarificatore di tante cose. Ve bene, ci marchiamo tutto e ripartiamo.
Lo Monaco è dirigente capace e darà una migliore organizzazione alla Club, lo ha sempre fatto e non vedo perché non dovrebbe farlo anche da noi. Posso solo dirgli di valutare bene il nostro settore giovanile perché, secondo me e non solo visto che giro qualche campo e incontro addetti ai lavori anche di altre società, il nostro settore è il vero fiore all’occhiello del Club, infatti è cresciuto negli ultimi anni tantissimo e ha mostrato di saper lavorare bene nel panorama d’elite del calcio giovanile Italiano. Mi auguro fortemente che si riesca a migliorarlo, perché tutto è migliorabile, ma di vedere sempre gli stessi responsabili di oggi in cabina di regia.

Alla prossima
Roberto Del ponte

Lunedì 4 giugno 2012 alle 20:30:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News